Minaccia due monaci con un martelletto frangivetro nella chiesa di San Giovanni: 46enne condannato

Il tossicodipendente era entrato in sagrestia ed aveva intimato ai due religiosi di consegnarli il denaro ma era scappato a mani vuote

E' entrato all'interno delle sagrestia della Chiesa di San Giovanni Evangelista a Parma, nella piazzetta di fianco a Piazza Duomo, per cercare di rubare i soldi che gli servivano per comprare le dosi di droga di cui aveva necessità. Un tossicodipendente parmigiano di 46 anni è stato condannato, per quell'azione compiuta nel mese di giugno, a due anni e 8 mesi di carcere, oltre al pagamento di 800 euro di multa, per tentata rapina e porto di oggetti atti ad offendere. Era il 3 giugno quando l'uomo si era presentato dai due monaci e li aveva minacciati servendosi di un martelletto frangivetro, di quelli utilizzati per le automobili. Il rapinatore era scappato a mani vuote ma era stato subito dopo fermato ed arrestato dalla polizia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • Ribaltone Genoa: c'è Faggiano al posto di Marroccu

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

  • Parma-Carli, incontro positivo: strategie e richieste

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento