Interrogazioni di Berselli: il Ministero ispezionerà la Procura di Parma

Il sottosegretario alla Giustizia Salvatore Mazzamuto nel rispondere all'ennesima richiesta del senatore del Pdl contro il Procuratore Laguardia ha annunciato la decisione, senza dare termini precisi

Il ministro della Giustizia, attraverso il sottosegretario Salvatore Mazzamuto, ha deciso di sottoporre la Procura di Parma ad accertamenti ispettivi. Nel rispondere alle interrogazioni del senatore del Pdl Filippo Berselli, presidente della Commissione Giustizia del Senato, il Ministero non ha dato termini precisi, piuttosto interlocutori, dimostrando però, secondo Berselli, "interesse per una vicenda complessa e grave". L'ispezione è stata disposta a distanza di mesi dalla prima interrogazione del senatore Berselli che, nel frattempo, ne ha depositate in senato altre sette.

Al centro della vicenda c'é l'operato della procura di Parma che, stando a Berselli, avrebbe utilizzato le inchieste sul Comune emiliano a fini politici. Al seguito delle indagini per corruzione e delle polemiche che sono seguite, si è dimesso lo scorso autunno il sindaco Pietro Vignali, rappresentante di una giunta di centrodestra. Per Berselli, nel mirino della procura c'era appunto il centrodestra più che la persecuzione di comportamenti illeciti. Dal giugno del 2011, quando sono avvenuti a Parma gli arresti di 11 indagati per corruzione (tra cui il capo della Municipale e due dirigenti apicali del Comune), Berselli ha puntato il dito contro l'operato degli uffici coordinati dal procuratore Gerardo Laguardia.

Le ultime schermaglie risalgono a un paio di settimane fa. Il procuratore della Repubblica della città emiliana definì "ridicole" le affermazioni del senatore Pdl che aveva contestato il mancato rispetto del segreto istruttorio da parte degli uffici di giustizia. Laguardia ha negato ogni ipotesi di violazione del segreto istruttorio da parte del proprio ufficio, spiegando che gli atti pubblicati dalla stampa in molti casi non corrispondono agli originali oppure, quando genuini, erano nella disponibilità di parti terze rispetto alla Procura.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento