menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mirko Rubini, nuovo presidente Tep Spa

Mirko Rubini, nuovo presidente Tep Spa

Tep, Rubini è il nuovo presidente. "Nei trasporti è la prima volta"

Nominato dall'assemblea dei soci il bolognese Mirko Rubini vanta numerose esperienze in aziende in fase di riorganizzazione ma nessuna nei trasporti: "Non punto a nuova politica trasportistica, ma a portare avanti l'azienda sino alla gara a doppio oggetto"

Dopo le dimissioni del presidente della Tep Antonio Tirelli il 30 maggio scorso e la mancata riconferma per la copertura provvisoria dell'incarico, arriva oggi la nomina del nuovo presidente Tep che ricoprirà l'incarico sino a dicembre. Mirko Rubini, bolognese 50 anni, è stato nominato stamane dall'assemblea dei soci. Comune e Provincia lo hanno scelto, come sottolineato in conferenza stampa dall'assessore Folli e dall'assessore Castellani, per guidare l'azienda in una fase delicata sino alla gara a doppio oggetto. Nell'eventualità in cui la gara dovesse andare deserta, Rubini potrebbe ricoprire l'incarico per un periodo più lungo sino alla scadenza naturale del C.d.A.

MIRKO RUBINI, GLI INCARICHI. Un curriculum costellato di esperienze aziendali multinazionali, con ruoli dirigenziali in aziende di produzione, commerciali, bancarie, gestendo anche operazioni di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale. Tra le esperienze maturate da Rubini anche la direzione di Admenta, società di distribuzione farmaceutica che si è occupata anche dell'acquisizione di farmacie municipali di Parma. Oltre alla nuova nomina alla Tep, Rubini attualmente è anche consigliere nel fondo pensione dei dirigenti del terziario Mario Negri, Vicepresidente Manageritalia Bologna, Temporary manager per aziende in fase di riorganizzazione. 

"Ci interessa un punto di vista nuovo con l'occhio del manager per capire meglio le dinamiche aziendali in una fase in cui si va verso la conclusione della gara a doppio oggetto e nella prospettiva di orientare le scelte nel futuro assetto dell'azienda", sottolinea l'assessore Folli". Un benvenuto che arriva anche dall'assessore provinciale all'Ambiente Giancarlo Castellani che pone l'accento sull'importanza di una collaborazione per ottenere buoni risultati in un'azienda definita tra le più qualificate a livello nazionale: "Le risorse disponibili per il trasporto pubblico sono in calo – sottolinea Castellani –. La Tep è un'azienda che ha al proprio interno capacità professionali alte, questo apporto sarà determinante per la preparazione alla gara, che vedrà poi anche un nuovo C.d.A.".

TRASPORTI? LA PRIMA VOLTA. Rubini conferma di ritenersi onorato di ricoprire l'incarico, sottolineando che non si tratta di un compito facile in una fase di transizione ma che garantirà il massimo impegno in tal senso, nonostante, come sottolineato dalla stampa, non abbia esperienze specifiche nel settore dei trasporti: "Ho già avuto esperienze con aziende municipalizzate, da questo punto di vista nel settore dei trasporti è la prima volta, ma ritengo che ogni nuovo incarico sia sempre una nuova sfida. Vista la situazione particolare dell'azienda e la probabile breve durata dell'incarico non punto a impostare una nuova politica dei trasporti ma mi concentrerò su punti di sviluppo che poi verranno portati avanti dal nuovo C.d.A. Se poi l'incarico dovesse prolungarsi nel caso di una gara non andata a buon fine, allora si potrà fare un discorso diverso, ma per ora è prematuro parlarne".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Spezia-Parma LE ULTIME | Out Cornelius, c'è Brunetta

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento