rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Mistero di via Cufra, oggi l'autopsia sul corpo del tunisino

Acquisite anche le immagini delle telecamere di sorveglianza dell'autofficina davanti alla quale si trovava l'auto dove è stato trovato il 49enne

E' prevista per oggi l'autopsia sul corpo del 49enne Neji Dhahri, il tunisino trovato morto la scorsa settimana in un parcheggio di via Cufra (zona via La Spezia).
Una morte misteriosa. La polizia sta lavorando per capire come sia successo all'uomo che si trovava in Italia dai primi anni del 2000. Dagli uffici di Borgo della Posta trapela solamente che il cadavere era senza segni di violenza, al momento del ritrovamento nell'auto incidentata, sequestrata per favorire le indagini. Toccherà quindi all'autopsia stabilire le cause del decesso. A dare l'allarme un frequentatore della moschea. Sul posto il 118 e gli uomini della scientifica. La polizia lavora per far luce su una vicenda che, a oggi, non esclude nessuna ipotesi. L'auto nella quale è stato ritrovato il corpo senza vita è stata sequestrata. Acquisite anche le immagini delle telecamere di sorveglianza dell'autofficina davanti alla quale si trovava l'auto dove è stato rinvenuto il corpo del tunisino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mistero di via Cufra, oggi l'autopsia sul corpo del tunisino

ParmaToday è in caricamento