Monchio delle Corti, lavori per il recupero delle dighe. Moretti: 'Investimento da 12 milioni"

Si è tenuta sabato mattina in via Treves 2 la conferenza stampa per presentare i lavori nel comune di Monchio delle Corti progettati e finanziati da Enel per il recupero delle dighe del Lago Ballano e del Lago Verde che potrebbero iniziare nel 2015

Si è tenuta sabato mattina in via Treves 2 la conferenza stampa per presentare i lavori nel comune di Monchio delle Corti progettati e finanziati da Enel per il recupero delle dighe del Lago Ballano e del Lago Verde che potrebbero iniziare nel 2015. “Si tratta di un investimento di circa 12 milioni di euro, secondo le prime stime – ha spiegato il sindaco di Monchio Claudio Moretti - che prevede la demolizione della diga sul Lago Ballano e la sua ricostruzione più a monte, e la demolizione di parte della vecchia struttura della diga sul Lago Verde, che permetterà la realizzazione di rilevato di materiale arido a valle maggiormente compatibile con il territorio”. Entrambe le dighe sono state costruite tra il 1907 e il 1908 e consolidate alla fine degli anni ’20. L’ultima limitazione dell’invaso risale al ’94 per quella sul Ballano e al ’64 per quella sul Verde.

Nel 2013 è stato approvato il progetto definitivo per la riqualificazione delle due strutture. Progetto che porterebbe al territorio benefici dal punto di vista della sicurezza e anche in termini occupazionali, visto che i due impianti sono predisposti per la produzione di energia rinnovabile. “In base ai queste previsioni nascono idee che, oltre a influire positivamente sulla situazione generale, possono incidere positivamente sul territorio – ha affermato Moretti – Lavorando sulle energie rinnovabili, come il fotovoltaico e la centrale a cippato, infatti possiamo dar vita a sei posti di lavoro, al miglioramento dei servizi e non ultimo alla riduzione dell’Irpef e dell’Imu”.

Nel corso della conferenza stampa il sindaco di Monchio ha illustrato anche altri progetti  come l’accordo per il recupero di Ici e Imu sui manufatti di proprietà di Enel sul territorio monchiese, accordo che è in fase conclusiva, come ha affermato Moretti. “Il ricavato vorremmo investirlo per la realizzazione di un progetto pilota, di cui abbiamo discusso con Asl e altri interlocutori, per il completo rinnovo e miglioramento del comparto sanitario, di assistenza e di emergenza urgenza”. Infine il sindaco ha dichiarato: “Stiamo lavorando anche sul progetto “Appennino d’energia”, elaborato insieme a Provincia e Parco Nazionale per il risparmio energetico degli edifici, che è in fase di trattativa, al quale Enel si è già detta interessata”.
Alla conferenza stampa, a evidenziare l’importanza che i progetti hanno per il territorio, hanno partecipato, l’on. Paola De Micheli, che in questi anni ha seguito le varie fasi della progettazione, collaborando per sostenere l’amministrazione e per la risoluzione dei problemi. Hanno inoltre partecipato  il segretario provinciale del PD Alessandro Cardinali, l’on. Patrizia Maestri e il sen. Giorgio Pagliari, il vicepresidente della provincia di Parma Pier Luigi Ferrari, il sindaco di Palanzano Giorgio Maggiali e il vicesindaco di Monchio Caterina Pezzoni.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento