menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montanara, ricordate le vittime della tragedia di Linate

Commemorazione al parco "8 ottobre 2001" in occasione dell'anniversario del disastro aereo in cui morirono 118 persone. Tra queste 3 parmigiani: Andrea Campanini, Mario Rossi e Peppino Salati

A un anno di distanza dall’intitolazione del parco “8 ottobre 2001”, in largo Molinaretto (strada Montanara) in ricordo delle vittime dell’incidente aereo avvenuto all’aeroporto di Linate, è stata posata una corona di fiori nel nono anniversario della tragedia. Il disastro, il più grave avvenuto in Italia, provocò 118 vittime, tre delle quali erano parmigiani: Andrea Campanini, Mario Rossi e Peppino Salati.

Alla cerimonia hanno preso parte l’assessore alla Toponomastica del Comune di Parma, Fabio Fecci, il presidente del quartiere Montanara, Ferdinando Orlandi, il presidente del Comitato, Paolo Pettinaroli, e i parenti delle vittime. Il Comitato "8 ottobre per non dimenticare", che unisce tutti i famigliari delle vittime, lavora attivamente per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della sicurezza aerea. Con la collaborazione dei tanti Comuni che hanno avuto vittime tra i propri cittadini, il Comitato contribuisce a tenere alto il ricordo delle persone scomparse in quel tragico giorno, grazie anche all’intitolazione di luoghi pubblici.

Una tragedia costata la vita a 118 persone. Alle 8.10 dell’8 ottobre 2001, un McDonnell Douglas MD-87 della compagnia aerea SAS in fase di decollo entrò in collisione con un Cessna Citation entrato erroneamente in pista a causa della fitta nebbia. Dopo l'impatto, l'MD-87 non riuscì a completare la fase di decollo e si schiantò contro il deposito bagagli situato sul prolungamento della pista. L'urto e l'incendio successivamente sprigionatosi non lasciarono scampo agli occupanti di entrambi gli aeromobili, né a quattro addetti allo smistamento bagagli al lavoro nel deposito. Un quinto addetto ai bagagli si salvò, unico sopravvissuto al disastro: si tratta di Pasquale Padovano, ustionato sulla quasi totalità del corpo.

Linate, con il suo tragico tributo di sangue, nella storia dell’aviazione civile tra le collisioni al suolo nella storia è superata solo dal disastro di Tenerife, nel marzo del 1977, in cui perirono 335 persone.


“Quello di oggi - ha detto l’assessore Fabio Fecci - è un importante momento commemorativo: l’8 ottobre 2001 è una data da non dimenticare, che ha visto tre nostri concittadini rimanere vittime del più grave disastro aereo avvenuto in Italia. Con questo spirito e grazie a una fattiva collaborazione con il quartiere, il suo presidente e il Comitato "8 ottobre per non dimenticare",  l’anno scorso abbiamo voluto intitolare questo parco in memoria di quella tragedia. Un modo per sensibilizzare anche l’opinione pubblica sul tema della sicurezza aerea”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento