menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma nella morsa del gelo: neve nel weekend. Attenzione ai contatori

Le temperature minime nelle aree aperte di pianura raggiungerannno i -8 gradi; nelle aree urbane saranno leggermente superiori, comprese tra -2 gradi e - 6. Nelle zone montane si potrà arrivare a -12 gradi

Il grande freddo che in questi giorni ha avvolto Parma e provincia non accenna a diminuire. Dopo i -3° registrati ieri in città e i -5° di stamattina, la colonnina di mercurio potrebbe ulteriormente abbassarsi. Tre giorni di allerta gelo in tutta l'Emilia Romagna. Ad attivare la fase di attenzione la Protezione civile, a partire dalle 18 di oggi fino alle 12 del 17 dicembre.

La presenza di un profondo minimo depressionario nella regione balcanica determina l'afflusso sulla penisola italiana di intense correnti fredde provenienti dal Nord Europa. In tale configurazione si prevede il progressivo abbassamento del campo termico sul territorio regionale, con continuita' e persistenza da oggi fino a venerdi' mattina. Le temperuture minime nelle aree aperte di pianura raggiungerannno localmente i -8 gradi; nelle aree urbane saranno leggermente superiori, comprese tra -2 gradi e - 6. Nel zone collinari e montane si potra' arrivare anche a -12 gradi. A Parma la neve è attesa per il weekend.

ATTENZIONE AI CONTATORI

Arriva il grande freddo: nei prossimi giorni anche nel Parmense le temperature subiranno un brusco calo, fino a raggiungere i sette gradi sotto lo zero. Le società di gestione della rete idrica ricordano ai cittadini di proteggere dal gelo i contatori d’acqua, specialmente se posizionati all’esterno o in luoghi non riparati. Ogni cliente, infatti, come disciplinato del regolamento d’utenza, è responsabile della buona conservazione e manutenzione degli impianti: eventuali spese di riparazione o sostituzione saranno perciò a suo carico.
Per evitare che il contatore si danneggi basta coprirlo con stracci o comunque con materiali termoisolanti. In caso di temperatura costantemente e abbondantemente sotto lo zero - quindi solo nelle ore notturne delle giornate più fredde - potrebbe essere opportuno lasciar correre dal rubinetto un filo d’acqua per impedire la formazione di ghiaccio.

DAL COMUNE

Rischio neve, ma soprattutto ghiaccio nella notte tra giovedì e venerdì. Le previsioni meteo non sono certe, ma potrebbe arrivare una piccola perturbazione su Parma che, se da una parte non pare significativa dal punto di vista quantitativo, non dovrebbero scendere infatti che pochi centimetri, potrebbe piuttosto creare fortissimi problemi a causa delle bassissime temperature previste. In caso di precipitazione nevosa, infatti, si formerebbe sul terreno ghiacciato uno strato molto pericoloso. E dal momento che nella giornata di venerdì la colonnina di mercurio potrebbe anche non superare i –1 grado, l’allerta diventa massima.

I mezzi del Comune in queste notti sono già al lavoro per cercare di scongiurare il più possibile questo pericolo. Impegno che si moltiplicherà domani sera se venissero confermate le previsioni negative. Ogni notte, da domenica 12, escono i mezzi spargisale, dalla mezzanotte alle 4 circa, concentrando la loro attività su rotatorie, rampe e ponti, i punti cosiddetti sensibili della viabilità cittadina. Come detto, da domani sera, le sette tonnellate sparse normalmente si moltiplicheranno per cercare di evitare per quanto possibile il rischio ghiaccio nelle strade. Si raccomanda tuttavia la solita attenzione utilizzando pneumatici adeguati e, al limite, i mezzi pubblici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento