Morte di Evelyn: madre iscritta nel registro degli indagati per abbandono di minore

Secondo le prime ricostruzioni, per la madre della bimba di 2 anni morta giovedì nella sua casa di Fidenza, sarebbe stato ipotizzato, da parte del Pm Umberto Ausiello, il reato di abbandono di minore

La Procura della Repubblica di Parma ha iscritto nel registro degli indagati la madre di Evelyn, la bambina di 2 anni e mezzo morta giovedì pomeriggio all'interno della sua casa di Fidenza. Lo riferisce la Gazzetta di Parma. La morte della bimba ha sconvolto il paese: una perdita assurda, per la quale devono essere ancora stabilite le cause. Intanto, secondo le prime ricostruzioni, per la madre sarebbe stato ipotizzato il reato di abbandono di minore. La donna sarebbe uscita per andare a prendere il figlio più grande a scuola: proprio in quei momenti sarebbe avvenuta la tragedia. Il Pm Umberto Ausiello sta indagando sull'episodio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento