Morte di Eugenio Bortolon allo stadio Tardini: assolti tutti i 13 imputati

Il 23 maggio del 2009 Eugenio Bortolon, tifoso 19enne del Vicenza precipitò dalla curva sud dello stadio Tardini di Parma. Tra gli imputati anche l'ex assessore ai Lavori Pubblici Paolo Buozzi

Eugenio Bortolon, precipitato dal Tardini il 23 maggio 2009

Il 23 maggio del 2009 Eugenio Bortolon, tifoso 19enne del Vicenza precipitò dalla curva sud dello stadio Tardini di Parma e morì, poche ore dopo, in ospedale. La tragedia sconvolse tutta la città. Per quel drammatico episodio erano imputate 13 persone, tra cui l'allora assessore ai Lavori Pubblici Paolo Buozzi e Tommaso Ghirardi, presidente del Parma, oltre a Giorgio Aiello.

TUTTI ASSOLTI. Oggi sono stati tutti assolti. Secondo l'accusa le persone coinvolte nella vicenda avrebbero dato l'approvazione per l'utilizzo dello stadio anche se questo non rispettava le condizioni di sicurezza. Ma secondo quanto stabilito dai giudici a loro carico non c'è nessuna responsabilità per quanto accaduto al giovane. Il Pubblico Ministero Paola Del Monte aveva concluso che Morte Eugenio Bortolon, 13 indagati per omicidio
per la morte a parma di eurgenio bortolon 13 indagati per omicidilla balaustra era troppo bassa e non garantiva la sicurezza dei tifosi nel settore ospiti. La famiglia è stata risarcita con 300 mila euro.



Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/morte-eugenio-bortolon-indagati-omicidio.html
Leggi le altre notizie su: https://www.parmatoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ParmaToday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Morte Eugenio Bortolon, 13 indagati per omicidio
LA TRAGEDIA
Eugenio era alla sua seconda trasferta della stagione e, alle 17.10, precipitò dal settore ospiti: le sue condizioni apparvero subito disperate al medico sociale del Vicenza, che per primo lo soccorse. Morì nella tarda serata all'ospedale Maggiore di Parma. Il giovane era stato ricoverato con "gravissimo politrauma da precipitazione con lesioni emorragiche multidistrettuali". Dopo le prime manovre rianimatorie Bortolon era stato sottoposto a un intervento chirurgico all' addome. Ma durante l'operazione le condizioni del paziente si sono aggravate, "a causa di una gravissima emorragia e per il concomitante gravissimo trauma cranio-facciale". Nonostante le terapie adottate - concludeva la nota del nosocomio di Parma- "la funzione cardio-circolatoria si è deteriorata fino all'arresto cardiaco". Il video della commemorazione al Menti.

Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/morte-eugenio-bortolon-indagati-omicidio.html
Leggi le altre notizie su: https://www.parmatoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ParmaToday


PARMA CALCIO. "La società esprime la propria soddisfazione per l'esito del processo dal quale emerge la non responsabilità per il tragico evento verificatosi nell'allora settore ospiti dello stadio Tardini e nel contempo rinnova la propria sentita solidarietà alla famiglia di Eugenio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento