Morte in carcere di Giuseppe Saladino: la Procura chiede l'archiviazione

Il 32enne fu trovato senza vita il 7 ottobre 2009. Aveva assunto eroina quando era già in cella ma a quanto pare senza alcuna responsabilità da parte della polizia penitenziaria nè della ragazza che era con lui

La Procura di Parma ha chiesto l'archiviazione per la morte di Giuseppe Saladino, 32 anni, che fu trovato senza vita nel carcere di Parma il 7 ottobre 2009. Ora toccherà al Gip decidere. L'indagine ha accertato che Saladino aveva assunto eroina quando era già in cella, ma a quanto pare senza alcuna responsabilità da parte della polizia penitenziaria nè della ragazza che l'aveva acquistata insieme a lui prima del fermo del giovane. La quantità di droga era molto limitata e Saladino potrebbe averla nascosta riuscendo a passare i controlli che preludono alla carcerazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • VIRUS CINESE | CASO SOSPETTO A PARMA: donna al Maggiore

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

  • Collecchio: è morto il bimbo di 5 anni precipitato dalla finestra

Torna su
ParmaToday è in caricamento