Fontevivo, trovato senza vita il corpo di un dipendente della Lampogas

Fabio Spotti, 46 anni, è annegato in una riserva idrica dell'azienda all'interno dell'area Cepim. I carabinieri indagano sulle cause della morte: sembra comunque che l'uomo sia caduto accidentalmente

Lampogas di Fontevivo

Un uomo di 46 anni, Fabio Spotti, è stato ritrovato senza vita all'interno della riserva idrica della Lampogas, azienda dell'area Cepim di Fontevivo. Lo riferisce Tv Parma. Spotti, che era un dipendente della società, è morto annegato in un cisterna di acqua di quelle utilizzate in caso di incendio. Sul caso indagano i carabinieri, anche se l'ipotesi più accreditata sembra essere quella dell'incidente: l'uomo sarebbe caduto accidentalmente in acqua non riuscendo più a risalire. Comunque sarà l'autopsia a fare luce su quanto accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento