Cronaca Oltretorrente / Via Massimo D'Azeglio

Movida, prima 'vittima': 2 giorni di sospensione per un locale

Il Comune di Parma ha deciso di applicare la sanzione ad un esercizio in via d'Azeglio per la violazione dell'ordinanza "Davanti al locale bottiglie di birra in vetro e bicchieri rotti"

Sospesa per 2 giorni la possibilità di somministrare alimenti e bevande per un locale di via d'Azeglio. Lo ha deciso il Comune di Parma dopo i controlli congiunti delle forze dell'ordine. Il provvedimento viene applicato a partire da oggi, mercoledì 31 ottobre. "Il provvedimento -si legge in una nota del Comune- è stato adottato a seguito dell’accertamento, da parte della Questura di Parma, della violazione dell’Ordinanza Commissariale n 219581 del 15/12/2011, con cui sono state disposte le opportune “Indicazioni operative agli esercizi pubblici per la tutela degli abitanti delle aree limitrofe”, ai sensi dell’art. 15 comma 2 della Legge Regionale 26/07/2003 n. 14 e s.m.i..

"Nello specifico -prosegue la nota-, la Questura aveva accertato, nei confronti del Pubblico esercizio in questione, la presenza davanti al locale di bottiglie di birra in vetro e bicchieri rotti, la mancata adozione di accorgimenti volto a prevenire, evitare, o far cessare in ore notturne i comportamento degli avventori costituenti disturbo alla quiete pubblica e la diffusione sonora ad altissimo volume".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, prima 'vittima': 2 giorni di sospensione per un locale

ParmaToday è in caricamento