Tentato omicidio alla movida: studente condannato a 7 anni

I fatti risalgono al 13 luglio 2011 durante la festa in via d'Azeglio, vicino alla Latteria: il 23enne di Brindisi colpì con una coltellata un giovane di 28 anni per futili motivi

movida

E' stato condannato a sette anni di carcere il giovane brindisino di 23 anni accusato del tentato omicidio di un altro ragazzo incontrato durante la movida di via d'Azeglio lo scorso 13 luglio. Quella sera il giovane, che si trovava a Parma per motivi di studio, sferrò una coltellata al malcapitato giovane elettricista di 28 anni con cui probabilmente aveva avuto una discussione per futili motivi.

Fortunatamente il colpo non lese le parti vitali della vittima che, dopo essere uscito dall'ospedale, individuò il 23 come l'aggressore. La polizia lo cercò ma la sua abitazione era deserta: dopo il fatto criminoso era tornato dai suoi genitori a Brindisi. Poche settimane dopo l'arresto, poi la concessione dei domiciliari. Ora la condanna inflitta dal collegio di giudici presieduto da Eleonora Fiengo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Allerta meteo arancione per temporali, temperature in picchiata

  • Coronavirus, a Parma zero decessi e zero contagi

Torna su
ParmaToday è in caricamento