Cronaca Oltretorrente / Via Massimo D'Azeglio

Movida, Pizzarotti: 'I nostri edifici storici non sono orinatoi"

Dopo la lettera aperte dell'assessore alla Sicurezza Cristiano Casa intervento del sindaco su Facebook sul regolamento contestato dai commercianti: "I nostri edifici storici non sono nè orinatoi nè cestini"

Movida in via d'Azeglio. Il 26 giugno il nuovo regolamento, criticato -tra gli altri- dagli esercenti della via e da Confesercenti, entrerà in vigore. Dopo la lettera aperta dell'assessore alla Sicurezza Cristiano Casa oggi è il sindaco di Parma Federico Pizzarotti ad intervenire sulle nuove regole, considerate da molti troppo restrittive rispetto ad azioni come sedersi e consumare bevande all'interno di alcuni luoghi: dai Portici dell'Ospedale Vecchio al Battistero. Luoghi storici dove non ci si potrà più 'fermare' (anche se l'assessore ha specificato che verrà colpito "l'uso prolungato ed improprio") e sedersi a consumare cibi e bevande. Pizzarotti, che parla di Regolamento sulla Convivenza Civile commenta su Facebook, postando proprio la lettera di Cristiano Casa. "A ?#‎Parma? il 26 giugno per la prima volta entrerà in vigore un Regolamento sulla Convivenza Civile: i nostri edifici storici non sono orinatoi né cestini". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, Pizzarotti: 'I nostri edifici storici non sono orinatoi"

ParmaToday è in caricamento