menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Municipale, attività a tutela della libertà d'impresa: ispezioni e sequestri

L'attività del 2016

Sono numerose e impegnative le attività che sono state svolte nel 2016 dalla Polizia Municipale in materia di tutela della libertà d'impresa e tutela del consumatore, che significa contrasto delle forme di commercio irregolari. Le finalità degli interventi hanno mirato soprattutto alla tutela del consumatore e delle imprese, oltre alla tutela della fruizione pubblica degli spazi, limitrofi alle attività commerciali. Hanno spiegato nel dettaglio l'attività svolta nel corso del 2016, nelle sue peculiarità, compresa l'attività di presidio e controllo sul territorio e le azioni contro la contraffazione, l'assessore alla Sicurezza Cristiano Casa, il comandante della Polizia Municipale Gaetano Noè e Marco Longagnani, responsabile S.O. Pronto intervento viabilità.

Particolare attenzione nelle operazioni, hanno sottolineato Assessore e Comandante, è stata prestata al fenomeno denominato “Movida” ed alla vendita smodata di alcolici in alcune zone come via Imbriani, borgo Fiore, strada Inzani, via D’Azeglio e piazza Ghiaia, con presidi costanti e mirati, svolti anche in abiti borghesi. Tali presidi hanno permesso l’accertamento di violazioni al “Regolamento per la convivenza tra le funzioni residenziali e le attività di esercizio pubblico e svago nei centri urbani”, che hanno permesso all’amministrazione di adottare provvedimenti inibitori alla vendita di alcol stabilendo delle limitazione degli orari di vendita. Solo in Oltretorrente ne sono stati adottati 17. Il nucleo ha provveduto ad effettuare servizi mirati al fine di reprimere la vendita indiscriminata di tabacco ed alcolici a minori, che hanno comportato sanzioni per due tabaccherie ed un esercizio di vicinato.

Intensa è stata l’attività svolta anche nel campo del commercio su area pubblica e sui mercati. 598 sono i controlli fatti sul commercio ambulante, 78 le violazioni amministrative accertate per commercio ambulante, 8 i sequestri amministrativi per il commercio ambulante, 11 violazioni amministrative accertate, 12 i sequestri amministrativi su aree di mercato, 7 reati segnalati (per marchi contraffatti o ricettazione), 7 sequestri giudiziari e 59 sequestri per vendita di merce contraffatta, con 1268 pezzi sequestrati. A conferma dell’attività di presidio della Polizia Municipale nell’ambito delle zone mercatali sono stati 723 i servizi di spunta ai mercati, a cui si aggiungono 56 veicoli rimossi su area di mercato, 274 sono le sanzioni al codice della strada accertate su aree di mercato. Il costante monitoraggio dell’attività di commercio ambulante itinerante, unitamente al nuovo regolamento sui posteggi isolati, ha portato ad una diminuzione della presenza sul territorio comunale di ambulanti abusivi con un conseguente calo delle sanzioni accertate.

Una importante attività è stata svolta in collaborazione con le altre forze dell’ordine con 15 servizi congiunti sempre con l’obiettivo della tutela del consumatore, della concorrenza e della convivenza tra le funzioni residenziali e le attività di esercizio pubblico e svago. Il lavoro ordinario svolto nel 2016 dal nucleo di vigilanza commerciale e annonaria, anche a seguito di segnalazioni della cittadinanza, rappresenta anche una importante azione di presidio e controllo del territorio. È stato un impegno intenso ed ha comportato, in base ai dati di sintesi, 704 ispezioni e 759 sanzioni.

Le ispezioni a pubblici esercizi sono state 290; mentre 208 sono state le violazioni amministrative accertate presso pubblici esercizi; 6 i reati denunciati nei pubblici esercizi e 1 sequestro. Nei circoli privati le ispezioni sono state 31, le violazioni amministrative accertate sono state 11, i reati denunciati sono stati 4. Negli esercizi di vicinato, sono state effettuate 127 ispezioni, le violazioni amministrative accertate sono state 60 e sono stati 6 gli esercizi di vicinato chiusi con provvedimento amministrativo conseguente ad ispezione. Nelle medie strutture di vendita, sono state 53 le ispezioni effettuate, le violazioni amministrative accertate sono state 6. Nella grandi strutture di vendita, le ispezioni effettuate sono state 11 e 6 violazioni amministrative accertate. A questi si aggiungono altre voci tra cui, 26 violazioni amministrative accertate in attività artigianali o professionali; 34 ispezioni di occupazione suolo nei dehors, 34 violazioni amministrative accertate per occupazione dehors, 31 controlli di occupazione suolo pubblico, 41 violazioni amministrative accertate di occupazione suolo pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 176 casi e un decesso

  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento