menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Municipale, le attività del 2016: più di 13 mila ore di servizio nei quartieri 'caldi'

L’attività del 2016 ha visto il consolidamento di azioni volte a garantire maggior visibilità e vicinanza con la cittadinanza, presidio delle aree maggiormente degradate, sviluppo della sicurezza partecipata e incremento della sicurezza percepita. 
Le operazioni, i dati e le specifiche sono state presentate dall'assessore alla Sicurezza Cristiano Casa, dal comandante della Polizia Municipale Gaetano Noè, dal commissario Emma Monguidi e dall'ispettore Massimo Marchinetti.

L’attività di prossimità con la cittadinanza - Gli agenti hanno operato cercando di coniugare conoscenza del territorio, visibilità e disponibilità alla comunicazione e prontezza nell’intervento. I dati dell’attività sono eloquenti.

Sono state 13382 le ore di servizio appiedato nelle zone più frequentate dei quartieri; 110 servizi nelle garitte (Oltretorrente, piazzale della Pace, San Leonardo, via Garibaldi); 354 servizi nelle aree a vocazione turistica (piazza Duomo, piazzale della Pace e zona Stazione) nel corso del quale è stato effettuato il monitoraggio delle aggregazioni giovanili; 598 gli esposti pervenuti attraverso il sistema Comunichiamo che hanno richiesto 6369 sopralluoghi; 278 le segnalazioni effettuate dai cittadini agli agenti; 729 le segnalazioni redatte direttamente dagli agenti per le problematiche riscontrate sul territorio; 162 le segnalazioni provenienti dai commercianti; 40 i punti scuola presidiati giornalmente, oltre i 48  presidiati dai volontari dell’Auser e 192 i verbali di sopralluogo relativi ad affissioni e pubblicità abusiva.

Gli agenti di prossimità hanno inoltre effettuato 21539 accertamenti anagrafici. 
In collaborazione con gli uffici anagrafe sono state trasmesse all’ufficio evasione fiscale 125 segnalazioni per i successivi approfondimenti e le eventuali formulazioni di segnalazioni qualificate in materia di evasione fiscale.

Presidio nelle aree maggiormente degradate

Il nuovo regolamento di Polizia Urbana (entrato in vigore il 12 gennaio 2016) è stato un importante strumento per tutelare la tranquillità sociale, la fruibilità ed il corretto uso del suolo pubblico e dei beni comuni. Ecco i dati.
Sono stati 332 servizi mirati nelle zone dove sono stati segnalati episodi di degrado o disturbo che contribuiscono ad aumentare la percezione di insicurezza nella cittadinanza; 86 sanzioni elevate per violazioni al regolamento di Polizia Urbana e 31 per altri regolamenti Comunali; 94 i rottami di biciclette rimossi; 19 i velocipedi in stato di abbandono prelevati in ottemperanza all’art. 5 del Regolamento di Polizia Urbana e 427 i veicoli rimossi con procedura S.I.Ve.S.

In ottemperanza all’art. 3 del patto “Per  una città più sicura” siglato tra Prefetto  e Sindaco nel dicembre 2015 “Integrazione operativa delle forze di Polizia” , grazie all’azione di coordinamento del Sig. Prefetto sono stati organizzativi nel corso di tutto il 2016 servizi congiunti  tra le Forze di Polizia e la Polizia Municipale in quelle aree cittadine che richiedono un approccio integrato alla risoluzione dei problemi emergenti. Son stati 139 i servizi congiunti che si sono svolti principalmente nelle aree dell’Oltretorrente, viale dei Mille e viale Vittoria, Parco Falcone Borsellino, zona Pilotta, via Verdi, P.le della Pace, quartiere San Leonardo e Area Stazione.

Attività di polizia giudiziaria

In tema di sicurezza urbana sono state gestite 1167 pratiche di cui 540 fascicoli di indagine per l’Autorità Giudiziaria e 71 per l’Autorità di Pubblica Sicurezza, segnalando 286 reati e 178 persone indagate, delle quali 3 in stato d’arresto. Sono stati eseguiti 28 accompagnamenti coattivi per identificazione tramite foto-segnalamento. Sono altresì state eseguite 9 perquisizioni e 59 sequestri giudiziari per un totale di 1701 ( pezzi ), compresi beni immobili ed aree per oltre 60.000 metri quadrati.

Altri dati significativi:

n. 159 Trattamenti sanitari obbligatori;
n. 15391 interventi effettuati a seguito di chiamate in centrale operativa; 
n. 1782 posti di controllo di polizia stradale;
n.  76 gli eventi che hanno che hanno richiesto il servizio di viabilità oltre le importanti manifestazioni : Cibus, Mercanteinfiera, Millemiglia, Cariparma Running, Palio, Parma Marathon;
n. 661 controlli con telecamere OCR (Optical Character Recognition), predisposte per il riconoscimento delle targhe dei veicoli sprovvisti di copertura assicurativa, di revisione obbligatoria o oggetto di furto.  Durante i controlli sono stati accertate 378 sanzioni per mancata revisione, 66 sanzioni per copertura obbligatoria, oltre 203 sanzioni per altre violazioni.

Controlli serali

Oltre ai controlli di competenza, sono stati effettuati 295 servizi notturni con uso lampeggianti per garantire maggiore visibilità nei quartieri:
Oltretorrente con il seguente percorso: via D’Azeglio, via Cocconcelli, ple Picelli, via Costituente, via Bixio, viale Vittoria, via Cocconcelli, via Imbriani, b.go Fiore, piazzale Inzani, via Imbriani, borgo Parente, via Bixio, piazzale Corridoni, via D’azeglio, via Antelami, via Cocconcelli, piazzale Picelli, via Imbriani, borgo Fiore, piazzale Inzani.
S. Leonardo con il seguente percorso: via Trento, via Palermo, via Bologna, via Venezia, via Verona,  via Bologna, via Trento, via S. Leonardo, via Milano.
Pablo con il seguente percorso: via Savani, vle Piacenza, p.le Pablo, via Osacca, via Gramsci, p.le S. Croce, via Pasini, vle Piacenza, via Reggio, via Savani, via Buffolara, via Bernini.

Durante tale attività sono stati identificati 1147 persone, controllati 1093 veicoli ed elevate 358 sanzioni al codice della strada.

Sicurezza partecipata
 
In ottemperanza all’art.8 del Patto Siglato nel dicembre 2015 tra Prefetto e Sindaco, che prevede che “l’attività di prevenzione e controllo del territorio svolta dagli Organi Istituzionali può giovarsi della collaborazione informativa dei cittadini”, nel corso del 2016 son stati potenziati i contatti con i Coordinatori dei Cittadini Volontari. Importante è stata la loro collaborazione sia quali collettori di informazioni provenienti dai cittadini, sia per la partecipazione ai  numerosi incontri per la diffusione alla cittadinanza del Programma di Controllo di Vicinato. Gli abitanti di  Roncopascolo nel  corso del 2016 hanno costituito formalmente il primo gruppo di “Vicinato solidale” per il controllo dell’area intorno alle proprie abitazioni. 

Sono stati inoltre stipulate tre convenzioni con associazioni per il monitoraggio di alcune zone della città:

Associazione City Angels :n. 152 servizi in zona Pilotta, Stazione e quartiere San Leonardo       
Associazione Nazionale Carabinieri in congedo: n.101 servizi al Parco Ducale
Auser: n.16 servizi  nelle zone turistiche (piazza Duomo e Teatro Regio)                                                           
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento