menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcune immagini nello smartphone del tunisino

Alcune immagini nello smartphone del tunisino

"Muratore tunisino progettava attentati terroristici": condannato a 3 anni e 6 mesi

Il 26enne di Busseto era stato arrestato nel febbraio del 2020: nel suo smartphone migliaia di video e istruzioni su come costruire bombe ed esplosivi

Il tunisino M.B. di 26 anni è stato condannato a tre anni, sei mesi e 20 giorni dal gup del tribunale di Bologna Domenico Truppa per i reati di autoaddestramento con finalità di terrorismo anche internazionale. Nel febbraio del 2020 il giovane muratore di Busseto era stato arrestato in seguito ad un'indagine portata avanti dalla Digos e della Polizia Postale e coordinata dal pm Antonella Scandellari.

Nel suo telefono cellulare erano stati trovati migliaia di file con le istruzioni su come fabbricare bombe ed esplosivi, oltre a video di attentati ed esecuzioni e testi in arabo che ineggiavano al martitiro e alla Jihad. Secondo l'accusa era iscritto a diversi gruppi WhatsApp legati all'Isis e ad alcuni gruppi terroristici. Secondo la Procura il materiale ritrovato nel suo smartphone è "un univoco portato di informazioni ritenuto utile al suo successivo coinvolgimento in atti di terrorismo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento