musica e solidarietà, ripartire dopo il terremoto: da parma un carico di strumenti per la banda della scuola di acquasanta

La dotazione musicale acquistata con il ricavato dell’asta conclusiva del Verdi Live Show. Sabato Sinapsi Group e l’orchestra giovanile Do Re Miusic nelle Marche per la consegna

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Sarà un Natale all'insegna della musica e della solidarietà quello che unirà Parma e Acquasanta Terme, comune devastato dal sisma dello scorso agosto e messo in ginocchio dalle scosse del successivo ottobre. La città ducale si è infatti mobilitata per dare il proprio contributo alla ricostruzione. E lo ha fatto ripartendo dalla musica. Il carico solidale, composto da 15 strumenti musicali, è pronto: sabato 17 dicembre passerà dalle mani dei ragazzi dell'Orchestra giovanile Do Re Miusic a quelle dei bambini della banda dell'istituto comprensivo di Acquasanta. Saranno infatti i musicisti in erba della realtà musicale di Busseto a consegnare ai coetanei marchigiani gli strumenti indispensabili per riprendere l'attività concertistica. All'interno della neo-inaugurata scuola antisismica affideranno tromboni e flauti ai ragazzi della minibanda e poi si esibiranno in un emozionante programma per celebrare la riuscita di un progetto nato nel corso del mese verdiano, a margine del Verdi on the Road ideato da Sinapsi Group. Un gesto reso possibile dalla cordata solidale costituita da Sinapsi Group e Coscelli e Fornaciari, realtà locali che lo scorso ottobre hanno voluto fare sentire la loro vicinanza alle popolazioni terremotate unendosi nell'acquisto di un'opera d'arte realizzata dallo scultore Mauro Lampo durante il Verdi Live Show, il cui ricavato è servito per l'acquisto degli strumenti. Ma anche grazie al Nucleo di Protezione Civile Associazione Nazionale Carabinieri di Parma, che per prima ha sposato l'iniziativa, e, ancora, a Sailing Tour, che ha messo a disposizione un pullman per raggiungere Acquasanta. L'idea è quella di permettere ai ragazzi di riprendere il percorso musicale da dove si è interrotto quel tragico giorno di agosto. La musica tornerà a riempire i corridoi della scuola. Sabato sarà l'Orchestra giovanile Do Re Miusic a offrire un breve concerto, ma da lunedì saranno i bimbi della banda di Acquasanta a riprendere in mano gli strumenti. Perché l'incubo del terremoto si batte anche a ritmo di musica.

Torna su
ParmaToday è in caricamento