menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Municipale ferma un suonatore di strada: ma la gente si rivolta

La Polizia Municipale ha fermato un suonatore di strada, conosciuto da tutti come Valerio Papa Guitar, mentre stava eseguendo alcuni pezzi musicali in via Cavour. Ne è nata una discussione tra il musicista, che ha ripreso tutto tramite un video. Nasce anche un evento Facebook per protestare tutti insieme

La Polizia Municipale ha fermato un suonatore di strada, conosciuto da tutti come Valerio Papa Guitar, mentre stava eseguendo alcuni pezzi musicali in via Cavour. Ne è nata una discussione tra il musicista, che ha ripreso tutto tramite un video pubblicato sul suo profilo Facebook, gli agenti della Polizia Municipale: le persone che stavano assistendo allo spettacolo hanno protestato per il tentativo di interruzione. Su Facebook è nata un evento 'Suonare in massa per le strade di Parma e vedere se riescono a cacciare tutti' che ha fissato un appuntamento per ore 16 di sabato pomeriggio per suonare in massa per le strade della città, una forma di protesta contro il provvedimento dei Vigili Urbani. 

IL VIDEO DEL CONFRONTO IN VIA CAVOUR 

LA VERSIONE DEL MUSICISTA - "Suono per strada -scrive Valerio Papa Guitar su Facebook. La Polizia mi ferma. La gente è indignata. Caro Poliziotto che interrompi gli artisti di strada, ho delle domande per te: -Perchè ti accanisci contro chi lavora senza neanche conoscere il regolamento della tua città? -Perchè tiri fuori regole che non esistono? -Con quale coraggio in mezzo a migliaia di abusivi che vendono merce illegale vieni a fermare me? -Lo fai solo perchè te lo hanno ordinato o non hai un cazzo da fare e ti senti figo con la divisa? -Se lo fai solo perchè te lo hanno ordinato, riesci a dormire la notte sapendo che il tuo lavoro consiste nell'ignorare i problemi veri e far finta di essere utile facendo cose a caso? Spero che un giorno qualcuno possa venire da te a inventarsi delle regole per impedirti di fare il tuo lavoro. Questo è l'ennesimo confronto con la Polizia Municipale che viene a chiedermi permessi che non esistono e si inventa regolamenti per farmi sloggiare. Ho verificato questa mattina presso il comune di Parma attraverso giri di chiamate e mail per trovare qualcuno che ne sapesse qualcosa e ovviamente non esistono permessi per occupazioni al di sotto delle 5 ore per gli artisti di strada, le parole del Poliziotto? ''E' vietato suonare" 

LA RISPOSTA DEL COMUNE - "Alle ore 18 circa, domenica 4 ottobre, gli agenti della Polizia Municipale di Parma sono intervenuti in via Cavour su segnalazione telefonica registrata, pervenuta alla centrale operativa da un residente che lamentava il disturbo prodotto dalla musica ad alto volume proveniente da un impianto acustico dalla stessa strada. Lì hanno riscontrato la presenza di un musicista che stava proponendo la sua esibizione con la chitarra, avvalendosi di un amplificatore, ad un volume tale da arrecare disturbo ai residenti nella zona.

Gli agenti hanno chiesto al musicista se era in possesso di autorizzazione e - riscontrando che ne era privo - lo hanno invitato a cessare il concerto, procedendo all'identificazione dell'interessato, che invocava l’errata applicazione del regolamento COSAP, che, a suo dire invece, avrebbe consentito l’attività in oggetto. In realtà il Regolamento COSAP fa riferimento ad attività di occupazione di spazi pubblici senza l’utilizzo di strumentazioni di diffusione sonora. Nella fattispecie l'artista di strada non si limitava a suonare la chitarra, ma utilizzava sistemi di amplificazione e quindi, in questo specifico caso, si deve fare riferimento al Regolamento sulle attività rumorose, alla stessa stregua di quanto accade per i locali e per i concerti in spazi aperti o interni non insonorizzati.

L’operatore della Polizia Municipale, menzionando un nuovo regolamento, si riferiva proprio al Regolamento sulle attività rumorose, modificato da ultimo a gennaio di quest’anno, con deliberazione del Consiglio comunale n. 1 del 20 gennaio 2015 che si applica quando si fa uso di strumenti di amplificazione. Riassumendo, il piccolo spettacolo con amplificazione sonora tenuto domenica pomeriggio in via Cavour andava regolarmente autorizzato ai sensi dell’articolo 10 comma 4 del Regolamento sulle attività rumorose. Non essendo autorizzato gli agenti operanti hanno correttamente fatto cessare lo spettacolo abusivo e hanno ritenuto, date le circostanze e il clima creatosi, di non procedere nell’immediato con la verbalizzazione, riservandosi di redigere il verbale in tempi successivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento