Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Nascondeva un arsenale in casa e in un capannone: arrestato 32enne con armi e proiettili da guerra

In manette un giovane albanese con precedenti, nel 2018 era stato arrestato con 4.5 chili di eroina: i poliziotti della Squadra Mobile hanno effettuato un blitz in via Martinella e in via Paradigna

Nascondeva un vero e proprio arsenale di armi, nella sua abitazione di strada Martinella e nel capannone che aveva in uso nel quartiere Spip, in via Paradigna. Un albanese di 32 anni, K. A. già arrestato nel 2018 perchè era stato trovato in possesso di 4.5 chili di eroina, è finito di nuovo in manette con l'accusa di detenzione di armi clandestine con munizioni da guerra. I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Parma hanno effettuato due blitz, dopo alcune verifiche seguite ad indagini: l'uomo aveva armi e munizioni all'interno della sua abitazione. La prima perquisizione è stata effettuata nell'abitazione di strada Martinella a Parma: qui i poliziotti hanno trovato trenta proiettili di una pistola calibro 357 Magnum.

pistola-sequestrata2-2

Il secondo blitz è stato effettuato all'interno di un capannone di via Paradigna, utilizzato come officina meccanica, che il 32enne aveva in uso. La perquisizione è stata effettuata con l'appoggio delle unità cinofile antiesplosivo: all'interno di un cassetto in un ufficio i poliziotti hanno trovato una pistola semiautomatica priva di matricola di marca Walther PPQ di fabbricazione tedesca, calibro 9x19 con un caricatore bifilare contenente 15 cartucce calibro 9x9. Si tratta di un arma clandestina con munizione da guerra. Dentro lo stesso cassetto anche una pistola semiautomatica con matricola abrasa di marca sconosciuta di calibro 7,65 con un caricatore bifilare. Le armi sono state sequestrate: la polizia Scientifica è al lavoro per capire se sono state usate in qualche scena del crimine. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascondeva un arsenale in casa e in un capannone: arrestato 32enne con armi e proiettili da guerra

ParmaToday è in caricamento