Natale, gli alunni della Don Milani spediscono le lettere a Babbo Natale

Poste Italiane ha promosso l'iniziativa in via Pastrengo: ad ogni bambino arriverà una risposta ed un piccolo dono direttamente dal postino. Percorso on line per giocare con Babbo Natale

Poste Italiane realizza anche quest’anno il progetto “Postini di Babbo Natale” per portare ai bambini la gioia di ricevere una risposta personalizzata ed un piccolo dono che sarà consegnato dal portalettere del proprio quartiere. 50 scolari delle classi prime della scuola primaria Don Milani di Parma hanno affidato le loro letterine, contenenti disegni, pensieri o poesie, ad un “postino di Babbo Natale”, alla presenza delle insegnanti, del direttore provinciale di Poste Italiane, Carmine Arancio, e del responsabile del centro di recapito Parma Ovest, Massimo Melchiorri.

All’iniziativa ha aderito anche la sezione parmigiana dell’Ari (Associazione Radioamatori Italiani) che ha allestito e curato un collegamento radio con Rovaniemi in Finlandia, la residenza di Babbo Natale dove giungono lettere scritte da bambini di tutto il mondo. La lettera rappresenta, per i più piccoli, uno dei momenti più belli della tradizione natalizia e Poste Italiane vuole dedicare loro un gesto di attenzione e di affetto per coltivarne i sogni. Desideri e speranze affidati a messaggi di carta che vengono recuperati, raccolti e letti dai “postini di Babbo Natale” di Poste Italiane che, ormai da dieci anni a questa parte, si incaricano di recapitare a tutti i bambini la risposta del generoso e arzillo vecchietto dall’inconfondibile costume rosso e dalla lunga barba bianca, accompagnandola con un piccolo dono.

Poste Italiane ha aggiunto quest’anno un’altra sorpresa che renderà ancora più magico e speciale il rito della letterina: insieme alla risposta i bimbi troveranno nella busta un percorso on line misterioso che li farà giocare con Babbo Natale alla scoperta del suo “cappello” e del suo mondo fatto di renne, neve, slitte volanti, stelle e tanti regali. Collegandosi al sito  bambini potranno infatti aiutare Babbo Natale a ritrovare il suo cappello che il vento gli ha portato via e che lo protegge dal freddo quando porta i regali con la slitta. La soluzione si troverà cercando tra le letterine inviate dai bambini negli anni passati. Il gioco si conclude con il messaggio che il valore dei regali che si chiedono a Natale non è la cosa più importante.

Poste Italiane con questa iniziativa rinnova il fascino e il mistero di una tradizione antica, insieme alla magia di un mondo dove i miracoli sono ancora possibili, dove il meraviglioso si confonde co il reale e il visibile e l’invisibile convivono facilmente. Il progetto infatti è sempre più seguito: dalla prima edizione del 1999, con 40.000 risposte inviate, si è arrivati nel 2011 a oltre 100 mila letterine spedite dai bimbi. In tutto il mondo Babbo Natale continua a riscuotere la simpatia di milioni di bimbi che affidano grandi sogni a un gesto semplice.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento