Natale, regali solidali: tutte le alternative per aiutare chi è in difficoltà

Proposte per tutte le tasche, per fornire con un regalo un aiuto concreto a chi soffre di gravi malattie, a chi vive in povertà estrema sia a Parma che in altre parti del mondo, modi diversi per fare regali utili e solidali

Tante opportunità per tutte le tasche per regali alternativi dal significato solidale, quelle offerte dalle associazioni e dai gruppi parmigiani mobilitati in vista delle festività. Per chi voglia regalare qualcosa di dolce come prodotti al cioccolato, con un'offerta minima di 10 euro, può rivolgersi all'associazione 'Noi per loro', associazione che sta vicino ai bambini affetti da tumori e altre gravi malattie del sangue ricoverati nel reparto di pediatria e oncoematologia pediatrica del Maggiore di Parma. Oggi, mercoledì 12 dicembre, dalle 10 alle 13 in via Volturno davanti al Maggiore saranno presenti volontari dell'Associazione Donatori Midollo Osseo per l'iniziativa “Un panettone per la vita”, la possibilità per i cittadini di fare un gesto solidale acquistando un dolce per aiutare chi combatte contro gravi malattie del sangue. Dolci solidali anche quelli proposti dall'associazione Verso il sereno venerdì 14, con panettoni e torroncini siciliani il cui acquisto permette di sostenere le attività a favore di pazienti oncologici e delle loro famiglie.

CASA AZZURRA PER I TRAUMATIZZATI CRANICI. Per chi invece voglia regalare oggetti fatti con la carta, comprare biglietti di natale, borse natalizie o regalare libri di ricette può recarsi sabato 15 al mercato di Corcagnano dove i volontari dell'associazione Casa Azzurra offriranno i prodotti realizzati, con l'acquisto si potrà sostenere le attività in favore dei traumatizzati cranici. Per sostenere invece progetti di educazione ambientale per alcune scuole elementari di Parma e provincia, si potranno acquistare le idee regalo proposte da ADA Onlus il 15 dicembre prossimo in piazzale Rondani a partire dalle 17,00, in occasione della festa degli auguri dell'associazione. Tante anche le idee regalo acquistabili presso la bottega di via D'Azeglio Altramarea, che propone anche prodotti Libera Terra, produzioni biologiche in terreni confiscati alla mafia.

AMURT PER I BAMBINI COLOMBIANI. Tra le possibilità di regali natalizi alternativi, quella di destinare il budget che si calcolava di indirizzare all'acquisto di regali all'associazione Amurt che si occuperà di acquistare libri e quaderni per i bambini di Babanagar in Colombia. A chi aderisce all'iniziativa sarà rilasciata una cartolina da dare la destinatario del dono con una frase a scelta con le informazioni sull'importanza del regalo alternativo e solidale. Chi invece voglia regalare un calendario, può acquistare quello realizzato da Famiglia Più, contribuendo anche a dare un sostegno concreto al Consultorio Familiare U.C.I.P.E.M. dell’associazione che si occupa da più di 20 anni di fornire consulenza psicologica, pedagogica e legale a coppie, genitori e adolescenti di Parma in situazioni difficili. E' anche possibile regalare prodotti di Daquialà per sostenere le iniziative in sostegno del diritto alla vita e alla dignità di tante persone nei paesi del Sud del Mondo.

TUTTUNALTROREGALO PER LA GEORGIA. Per dare un aiuto concreto e fare un regalo alternativo è possibile acquistare un calendario da parete o da tavolo, cartoline di auguri, oppure con una quota variabile da 10 a 40 euro si può aderire al progetto tuttunaltroregalo per dare un alloggio a un senzatetto in Georgia per una settimana, dare uno stipendio di una settimana a un operatore sanitario o un oculista, o pagare borse di studio in Brasile o attività ricreative per l'infanzia.

MAENDELEO PER LE DONNE IN CONGO. Per sostenere progetti in Congo in favore delle donne e delle famiglie da parte dell'associazione Maendeleo-Italia sarà possibile acquistare decorazioni fatte a mano per l'albero e per la casa, idee regalo realizzati dai volontari dell'associazione presenti oggi nella chiesa evangelica metodista di Borgo Riccio, ma anche al mercatino natalizio della ghiaia previsto per il 16 dicembre. Per fornire un aiuto concreto alle persone in difficoltà che vivono a Parma e nel territorio sarà possibile regalare loro una spesa attraverso l'emporio Parma, da anni impegnato ad aiutare persone in forte difficoltà economica. E' possibile regalare una spesa online, una colletta alimentare a sostegno del progetto emporio, nella massima trasparenza delle operazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento