Alta Val Taro al buio. A Borgotaro in arrivo 4 generatori

E ancora molto critica la situazione in valle dove un guasto ha coinvolto all'erogazione di energia elettrica ha coinvolto 15 mila persone. Più di 100 dissesti nelle ultime ore. Rischio isolamento per le frazioni di Staiano e Marra

L’attivazione del Com di Borgotaro. Si è chiuso con questa decisione il tavolo di crisi sul maltempo, convocato dalla Prefettura di Parma e svoltosi alle 13 di oggi nella sede di via del Taglio. La situazione nell’alta Val Taro risulta infatti essere molto critica soprattutto per quanto riguarda l’interruzione di energia elettrica, un guasto che ha coinvolto circa 15mila utenze delle quali al momento 3.400 sono ancora senza luce. Il coordinamento delle attività di controllo e conseguenti interventi è affidato all’assessore provinciale Andrea Fellini che ha già raggiunto il Comune montano.

“E' partito da Ferrara un bilico con quattro generatori che verranno smistati proprio a Borgotaro dove il coordinamento censirà le diverse criticità e stabilirà le priorità – spiega Fellini – Intanto i tecnici di Enel stanno lavorando alla riparazione della rete elettrica. Alle 20, su indicazione della Prefettura,  il tavolo di crisi tornerà a riunirsi e insieme valuteremo le evoluzioni in atto, per prendere i provvedimenti più opportuni.

Intanto i tecnici del Servizio Viabilità della Provincia lavorano senza sosta per mettere in sicurezza le strade interessate dai quasi 100 dissesti delle ultime ore e garantire la sicurezza della rete viaria messa a rischio dalle molte cadute di alberi e rami appesantiti dalla neve. Stiamo anche lavorando per tenere aperta la Sp 74 allo scopo di evitare l'isolamento delle frazioni di Staiano e Marra”. Tutta notte resterà operativo il piano neve della Provincia così come i sopralluoghi e i monitoraggi. Se necessario la centrale operativa di via del taglio resterà aperta tutta notte.

EVACUAZIONE NEL REGGIANO. Due nuclei familiari sono stati evacuati nel pomeriggio a Roteglia di Castellarano, nel Reggiano, a causa di una frana provocata dalle abbondanti piogge. Il fronte ha interessato una collina prevalentemente d'argilla, che è scesa sino a lambire due abitazioni, minacciate dallo smottamento. Oltre al personale dell'ufficio tecnico del Comune, sono intervenuti i carabinieri di Castellarano e i Vigili del Fuoco di Sassuolo e Castelnovo Monti. I due nuclei (una famiglia composta da quattro persone, l'altro composta da una donna anziana) a scopo precauzionale sono stati fatti evacuare e troveranno ospitalità da parenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

  • Lavoratori in nero, camerieri senza mascherina e scarsa igiene: pioggia di multe alla Fiera del Fungo di Borgotaro 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento