menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agricoltura, si riducono i danni nel parmense grazie ai nidi artificiali

Nell'ambito del progetto "Nidi sui tralicci", Terna e Ornis Italica, hanno portato a 95 le cassette installate per dare alloggio a gheppi, falchi cuculo e ghiandaie marine, uccelli che mantengono basso l'impatto di altre specie sui terreni

nido-artificiale-tralicci-enel-ternaLe 37 nuove cassette installate (18 per falco cuculo, 19 per ghiandaia marina) portano a 95 il totale dei nidi predisposti da Terna, gestore della rete elettrica nazionale, sui tralicci dell’alta tensione per dare alloggio a gheppi, falchi cuculo e ghiandaie marine nella provincia di Parma. Le cassette sono state costruite nell’ambito del progetto “Nidi sui tralicci” sviluppato da Terna, in collaborazione con l’associazione Ornis Italica.

L’installazione dei nidi artificiali per gheppi interessa le zone di Lesignano de Bagni, Panocchia, Torrechiara, Corcagnano, S. Ruffino, Gaione, Collecchio, Vigheffio,Ponte Taro, S. Secondo, Fontanellato, Soragna. I nidi di ghiandaia marina sono stati installati a Parma (situate nella zona vicino al Campus Universitario), Sala Baganza, Soragna, Fontanellato, Vigheffio, mentre quelli di falco cuculo sono tutti a Soragna.
L’iniziativa permette ai ricercatori un monitoraggio più sicuro e consente ai rapaci di adattarsi a vivere in ambienti antropizzati e nidificare nel proprio habitat con alcuni vantaggi per l’agricoltura del territorio.

I risultati ad oggi sono molto soddisfacenti: l’occupazione delle cassette nido per gheppio, installate prima del 2010, è del 90%. Il gheppio, una specie di falco di piccole dimensioni che si è adattata a vivere in ambienti antropizzati, non costruisce nidi ma usa quelli che offre il territorio. Poiché ultimamente la disponibilità dei siti di nidificazione è diminuita, l’installazione di quelli artificiali ha sicuramente giovato alla fauna di Parma rappresentando un’attraente opportunità di nidificazione. Parma, grazie alla presenza di numerosi prati da sfalcio (vegetazione bassa) che garantiscono il foraggio per la produzione del Parmigiano Reggiano, rappresenta una situazione unica di disponibilità di prede a terra, oltre che per il gheppio, anche per il falco cuculo e per il grillaio.

L’anno in corso è dedicato alla biodiversità e Terna ha dimostrato di essere un’azienda virtuosa in questo senso contribuendo anche per Parma ad aumentare la biodiversità degli ambienti rurali. In particolare, la presenza dei gheppi sul territorio è molto utile per il controllo di micro mammiferi impattanti sull’agricoltura, in un nido occupato si consumano circa duemila arvicole in una sola stagione riproduttiva. I gheppi possono fungere da deterrente anche per lo storno, che, al momento, risulta essere tra le specie più problematiche per i danni causati all’agricoltura in Emilia Romagna. Infine, il sostegno di Terna ha anche permesso di condurre progetti di ricerca di interesse internazionale e senza la presenza di nidi artificiali che permettono di condurre la ricerca sul campo in condizioni standardizzate, questi studi non sarebbero stati possibili.  


Con il progetto Birdcam, sempre in collaborazione con Ornis Italica, Terna offre la possibilità agli appassionati di seguire in diretta la vita dei rapaci all’interno delle cassette-nido, attraverso le webcam che riprendono h24 l’intero periodo riproduttivo dei volatili. Basta collegarsi ai siti www.birdcam.it  e www.terna.it . Straordinario è stato il successo dei video trasmessi dalla telecamera puntata all’interno di un nido di ghiandaia marina che ha permesso a tutti gli appassionati di seguire la schiusa di 5 uova e la cura dei piccoli da parte di entrambi i genitori. Nel periodo di occupazione del nido questa webcam è stata inserita dal sito specializzato americano Earthcam nella “Winner of EarthCam’s Top 10 Cams”, la speciale classifica delle webcam più belle del mondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

  • Cronaca

    Covid: scendono i casi, salgono i morti

  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento