La musica dei Nomadi per l’Appennino: sabato 20 luglio alla Corte di Giarola

Ancora solidarietà per l'Appennino parmense colpito dalle frane. Questa volta il promotore è l'Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità dell'Emilia occidentale che, in collaborazione fra gli altri con la Provincia di Parma, ha organizzato per sabato 20 alla Corte di Giarola il concerto dei Nomadi

“Non è un semplice concerto, dobbiamo essere tutti presenti e partecipare per far sentire il nostro calore alla gente che ne ha bisogno”. È il leader dei Nomadi Beppe Carletti a chiamare a raccolta tutti i suoi fan, e non solo, al loro concerto che si terrà il 20 luglio alla Corte di Giarola di Collecchio. Una serata speciale, promossa dall’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità dell’Emilia occidentale, in collaborazione fra gli altri con la Provincia di Parma, che unisce la musica alla solidarietà: il ricavato sarà infatti devoluto a due comuni dell’Appennino parmense, Tizzano e Corniglio, colpiti duramente dalle frane.

“Il concerto è un altro importante tassello dell’ampio sistema di solidarietà attivato in questi mesi da associazioni ed enti locali per aiutare le popolazioni del nostro Appennino – ha detto, presentando l’iniziativa questa mattina in Provincia, l’assessore provinciale ai Parchi Agostino Maggiali, che ha aggiunto: “Per noi è un onore aver avuto la disponibilità dei Nomadi, un gruppo che rappresenta un pezzo di storia della musica leggera italiana e che è in grado di richiamare un vasto pubblico”. “Sono soddisfatto di vedere come una magnifica struttura come la Corte di Giarola sia a disposizione di tutta la provincia e che possa anche servire in questa occasione per aiutare il nostro Appennino”, ha aggiunto il sindaco di Collecchio Paolo Bianchi.

“È fondamentale rimanere tutti uniti in questi momenti di difficoltà e non chiudersi in se stessi: solo così si riescono a superare i problemi”, ha sottolineato Claudio Moretti dell’Unione dei Comuni Parma Est. D’accordo con lui sulla necessità di stare uniti e sull’importanza di questi eventi per aiutare l’Appennino, anche l’assessore al Turismo del Comune di Corniglio Matteo Cattani (“Il nostro territorio ha bisogno di unione e di spirito di squadra, l’Appennino è più forte se si lavora insieme”) e il vicesindaco del Comune di Tizzano Giancarlo Cobianchi (“In questo brutto periodo è bello vedere come tanta gente si sia attivata per fare qualcosa).

Evento clou di sabato sarà il concerto ma i Nomadi saranno protagonisti già dal pomeriggio, quando scenderanno in un campo da calcio per sfidare la rappresentativa dei parchi del Ducato. “L’appuntamento è alle 17 al Campo Sportivo di Madregolo di Collecchio per una partita benefica, con ingresso a offerta”, ha spiegato il direttore del Parco dei Cento Laghi Marco Rossi. Il ricavato della partita, promossa in collaborazione con il ristorante Christine, il Bar Centrale asd di Collecchio e la Uisp di Parma, così come quello del concerto, sarà devoluto a favore di Tizzano e Corniglio.

Dopo la partita, dalle 18, ci si potrà spostare alla Corte di Giarola dove si terranno diverse iniziative dedicate a adulti e bambini: dalla “ludoteca verde”, dedicata agli animali e ai ciottoli del fiume Taro, alle esibizioni di giocoleria con artisti di strada. Nell’occasione si potrà anche scoprire il Centro visite del Parco del Taro e il Museo del Pomodoro. Inoltre dalle 19.30 si potrà cenare a base di piatti tradizionali, accompagnati dai vini doc dei Colli di Parma e dalla birra del Circolo il Colle di Collecchio. Spazio poi alle 21.30 alla musica dei Nomadi, la band più longeva del panorama musicale italiano, che quest’anno festeggia 50 anni.

L’iniziativa è patrocinata da: Provincia di Parma, Provincia di Piacenza, e dai Comuni il cui territorio ricade nei Parchi dell’Emilia Occidentale (Parco del Taro, Parco Boschi di Carrega, Parco dei Cento Laghi, Parco dello Stirone e del Piacenziano, Parco del Trebbia). Alla presentazione di questa mattina in Provincia oltre a Beppe Carletti erano presenti anche altri due componenti dei Nomadi: Massimo Vecchi e Cico Falzone.

Come acquistare i biglietti.
I biglietti, al costo di 19 euro,
si potranno acquistare in prevendita da Music Mille di Parma (viale dei Mille, 88) e su www.liveticket.it, oppure il giorno del concerto a partire dalle 10 alla biglietteria alla Corte di Giarola (al costo di 18 euro). L’ingresso per i bambini sotto i 12 anni è gratuito.
Dalle 18 da Collecchio partirà un bus navetta gratuito per raggiungere la Corte di Giarola. Sosta gratuita per i camper, con rifornimento acqua e video sorveglianza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per informazioni
www.nomadi.it
www.parchiemiliaoccidentale.it
info.taro@parchiemiliaoccidentale.it; 0521 802688
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento