menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non paga il biglietto, spintona la capotreno e aggredisce i poliziotti: denunciato 42enne

L'uomo si è nascosto nel vagone riservato ai disabili, poi è sceso e ha aggredito gli agenti: immobilizzato e ammanettato è stato portato in Questura

Si è rifiutato di mostrare il biglietto alla capotreno di un intercity che ieri, domenica 26 novembre, era fermo presso la stazione ferroviaria di Parma, non ha fornito le proprie generalità, poi ha spintonato la donna, salendo sul treno e chiudendosi della cabina riservata ai disabili. Per un 42enne il pomeriggio di domenica si è chiuso con alcune denunce nei suoi confronti da parte dei poliziotti, che sono stati chiamati dalla dipendende di Trenitalia. Erano da poco passate le 16.30 quando la capotreno ha chiesto all'uomo di mostrare il titolo di viaggio, prima di salire a bordo, all'altezza del binario 5. La reazione del passeggero è stata violenta: oltre a rifiutarsi di mostrare il biglietto e, poi, di fornire le generalità, ha spintonato la lavoratrice con forza. Quando sul posto sono arrivati gli uomini delle volanti il 42enne, dopo aver creato scompiglio tra i passeggeri, si è chiuso dentro la ritirata per i disabili del vagone tre. I poliziotti, dopo una trattativa, sono riusciti a far scendere l'uomo dal treno ma, appena sceso, ha aggredito gli agenti, ingaggiando un vero e proprio corpo a corpo. I poliziotti, con non poca fatica, sono riusciti ad immobilizzarlo ed ammanettarlo. Accompagnato in Questura è stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio, lesioni a pubblico ufficiale. Uno dei poliziotti infatti ha riportato ferite con una prognosi di sette giorni. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento