menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tornano i Nonni Vigile: da martedì 15 in 'servizio' nelle scuole cittadine

Muniti di fischietto, paletta e casacca rigorosamente arancione, i nonni vigili tornano martedì a vigilare l'ingresso dei ragazzi davanti alle scuole di Parma. Si riapre così la strada della collaborazione fra Comune e Auser

Muniti di fischietto, paletta e casacca rigorosamente arancione, i nonni vigili tornano martedì a vigilare l'ingresso dei ragazzi davanti alle scuole di Parma. Si riapre così la strada della collaborazione fra Comune e Auser, dopo i correttivi apportati alle modalità di gestione e il via libera della Regione Emilia Romagna. In vista dell'avvio del servizio, i volontari hanno avuto un incontro operativo presso la sede della Polizia Municipale, che coordinerà la loro attività.

All'incontro ha portato il saluto dell'Amministrazione l'assessore Cristiano Casa. “Sono davvero felice che si possa avviare questa nuova stagione di collaborazione – ha affermato a conclusione dell'incontro il comandante della polizia Municipale Gaetano Noè – perché la presenza dei volontari Auser all'ingresso e all'uscita dalle scuole ci consente di assicurare un presidio più capillare ed efficace, nell'interesse dei ragazzi e per la tranquillità delle famiglie. Spero che questo sia un buon inizio e che presto arrivino altri volontari per estendere l'attività”.

E' un bel giorno anche per Arnaldo Ziveri, presidente di AUSER Parma, che vede finalmente coronato il sogno di vedere i volontari in attività anche nel Comune di Parma: “Per noi è importante riprendere l'attività di vigilanza scolastica – ha detto Ziveri – sia perché possiamo impiegare i nostri volontari, sia è perchè questo rappresenta un primo passo per nuove forme di collaborazione con il Comune. Per ora partiamo con 26 nonni vigili, ma c'è spazio anche per altri, Auser sarà ben lieta di accogliere eventuali richieste e di estendere il numero delle scuole presidiate”.

Scuole presidiate dai volontari di Auser - anno scolastico 2015/2016:

1) SCUOLA PRIMARIA "CORRIDONI"

2) SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA Dl PRIMO GRADO "ALBERTELLI-NEWTON"-

3) SCUOLA SECONDARIA Dl PRIMO GRADO "DON CAVALLI": -

4) SCUOLA PRIMARIA e SECONDARIA Dl PRIMO GRADO "TOSCANINI"•

5) SCUOLA PRIMARIA "CORAZZA"

6) SCUOLA PRIMARIA "PALLI"

7) SCUOLA PRIMARIA "BOTTEGO"

8) SCUOLA PRIMARIA "SAN LEONARDO"

9) SCUOLA PRIMARIA "MICHELI"

10) SCUOLA PRIMARIA "PEZZANI" e SECONDARIA Dl PRIMO GRADO "EX CORINI"

11) SCUOLA PRIMARIA "G.VERDI" 

12) SCUOLA PRIMARIA "G. RODARI"

13) SCUOLA PRIMARIA "CASA FAMIGLIA" (A.CHIEPPI)

14) SCUOLA PRIMARIA "COCCONI

15) SCUOLA PRIMARIA "DON MILANI"

16) SCUOLA PRIMARIA "RACAGNI" (collegata con le sedi temporanee tramite bus navetta)

Organizzazione del servizio - Sono 26 i volontari disponibili per il servizio di vigilanza scolastica, più il Coordinatore; tutti sono in possesso delle necessarie cognizioni tecniche e pratiche, in parte per esperienze volontarie acquisite nei passati anni di attività, e  tutti per momenti di formazione e informazione organizzati dalla Associazione. Ai volontari, che prestano servizio viene richiesto quali requisiti necessari l'affidabilità e la puntualità. Dovranno indossare sempre il giubbetto ad alta visibilità e i manicotti e dovranno sempre portare il cartellino di riconoscimento. Il servizio, di norma, viene svolto in prossimità delle scuole 30 minuti prima e 10 minuti dopo l'inizio delle lezioni e 10 minuti prima e trenta minuti dopo la fine delle lezioni.

Il nonno vigile deve stazionare davanti alla scuola assegnata, insegnando agli alunni ad utilizzare correttamente gli attraversamenti pedonali, deve sorvegliare i ragazzi affinché non incorrano in pericoli dovuti alla circolazione di veicoli, facilitando l'attraversamento della strada in piena sicurezza, dovrà segnalare eventuali comportamenti illeciti, in particolare relativi alla circolazione stradale, osservati durante il servizio, alla Polizia Municipale

I Plessi scolastici che Auser può per ora  garantire sono 17 (In quanto quello dell'Albertelli – Newton comporta il presidio di due diverse collocazioni);  nell'anno 2015 i volontari impegnati potranno realizzare sino a 3.870 interventi e nell'anno 2016 potranno effettuare 5.800 interventi.

I costi - Le spese previste per l'organizzazione del servizio sono comprensive delle spese sostenute dai volontari entro limiti preventivamente stabiliti dalla organizzazione (Art. 2 comma 2 Legge 266 e Art. 23 Regolamento Auser) e dalle spese generali comprensive delle spese di assicurazione (art. 4 Legge 266/91) e delle spese di vestiario: per l'anno 2015 le spese preventivate sono pari ad € 16.000, di cui € 13.100 per rimborso ai volontari e € 2.900 per spese generali, mentre per l'anno 2016 le spese pari ad 24.000, vengono suddivise per rimborso ai volontari € 19.700,00 e € 4.300 per spese generali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento