Notte di Natale in stazione. Pane e Vita: "Conforto a chi è in difficoltà"

I volontari dell'associazione che 2 volte a settimana offre aiuti ai bisognosi si troverà nel piazzale della stazione per un pasto caldo. "Abbiamo ospitato nel nostro camper un parmigiano di 57 anni che ha perso tutto"

Paneevita.org

Anche a Natale non si interrompe l'impegno dell'associazione onlus Pane e Vita per i più bisognosi. Un impegno iniziato 5 anni fa a Parma e portato avanti con determinazione per aiutare chi vive in ristrettezza e chi è costretto a dormire per strada. Un gruppo di volontari che ora conta 25 persone, due sere a settimana si dedica ai più bisognosi girando per la città con un camper e fermandosi nel piazzale della stazione per regalare qualcosa da mangiare, capi di vestiario e coperte ai più bisognosi. Un sostegno per beni di prima necessità ma non solo, un supporto in alcuni casi anche psicologico, come ha raccontato uno dei volontari dell'associazione.

Tante le persone che fanno riferimento all'associazione, non solo per poter mangiare qualcosa, "Entriamo in contatto con circa un centinaio di persone che vivono in grande difficoltà e non hanno abitazione, a cui si aggiungono quelli che sono stati definiti i nuovi poveri – racconta Luigi Martuscello- un alto numero di stranieri ma anche di parmigiani che hanno perso il lavoro". Un numero crescente di senzatetto determina la necessità di misure urgenti per fornire un aiuto concreto, anche da parte dell'Amministrazione Comunale, sottolinea. Tante le persone che non hanno neanche più una casa in cui stare:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per quanto possibile cerchiamo di aiutare concretamente chi è in difficoltà come un uomo parmigiano di 57 anni che, avendo perso tutto, non aveva un posto in cui dormire, l'abbiamo ospitato nel nostro camper, come anche una coppia che viveva in difficoltà. Cerchiamo fare quanto possiamo, autofinanziandoci, per aiutare chi ne ha bisogno". Per questo è importante ingrandire la rete di volontari che, anche solo per una sera alla settimana, possono fornire un aiuto concreto all'interno dell'associazione, è sufficiente contattare telefonicamente Pane e vita e prenotare un'uscita.

APPELLO ALLA SOLIDARIETA'. Un appello alla solidarietà dei parmigiani con l'avvicinarsi del Natale, quello di sostenere l'associazione, anche regalando coperte, vestiti, giocattoli ormai in disuso, perchè potranno essere di conforto a chi si trova in serie difficoltà. Proprio la sera di Natale i volontari di Pane e Vita oltre a recarsi alla stazione come di consueto, si intratterranno nella sala d'aspetto offrendo un pasto caldo e cercando, in un giorno di festa, di dare conforto a chi è in difficoltà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento