menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Notte di pattuglia per il sindaco Vignali, tra prostituzione e criminalità

Il primo cittadino ha constatato personalmente l'operato delle forze dell'ordine nei punti più caldi della città tra prostituzione, furti e sicurezza. Proprio il sindaco ha raccolto la denuncia di una giovane donna

Una serata di pattuglia quella passata ieri dal sindaco Pietro Vignali e dall'assessore Fabio Fecci. Il Comandante Giovanni Maria Jacobazzi e l'Ispettore Massimo Marchinetti li hanno accompagnati nel consueto pattugliamento notturno di due volanti della Polizia Municipale.

Il primo cittadino ha così avuto modo di constatare la situazione nei punti più a rischio criminalità di Parma: stazione, Oltretorrente, San Leonardo e nei borghi del centro.

“Oltre a capire la situazione dell’ordine pubblico in queste vie, ho voluto verificare anche il problema prostituzione nelle nostre strade, una piaga che oltre a determinare un degrado e un disagio per la città, riveste una deplorevole condizione cui sono sottoposte centinaia di donne, molte volte vittime di abusi e costrizioni", ha affermato Vignali.

A questo proposito il sindaco ha visitato anche zone da tempo problematiche come ex Salamini, via Emilia est, San Pancrazio, via Emilia ovest.

“Ho riscontrato ancora una volta una situazione più che soddisfacente, di fronte a quella che ormai purtroppo è una consuetudine italiana di trovare in ogni ora del giorno prostitute e clienti per le strade. Non possiamo ovviamente dire che il problema è risolto, potrei andare incontro a una smentita in qualsiasi momento, ma il fenomeno è stato fortemente ridimensionato rispetto a solo qualche anno fa”. Due donne comunitarie, in via Emilia est poi identificate, sono state pizzicate dalle volanti nella serata di ieri.

Proprio una donna in difficoltà si è recata ieri sera, durante la visita del sindaco, al presidio dei Vigli Urbani di via San Leonardo per denunciare i continui maltrattamenti da parte del compagno.

Gli agenti hanno ascoltato la donna che incontrerà in mattinata il Nucleo antiviolenza della Polizia municipale: “Aldilà della storia personale, che testimonia ancora una volta un dramma diffuso e che troppe volte passa sotto silenzio, si dimostra ancora una volta l’utilità dei presidi della Polizia municipale dislocati in alcune parti della città” , ha detto l’assessore Fecci .

Sono stati toccati punti cruciali per il problema dello sfruttamento della prostituzione, come via Saffi, e corso Corsi, dove ormai da tempo residenti denunciano continue situazioni di degrado sociale.

Il sopralluogo del sindaco è continuato in via Palermo, via Trento, piazzale Salsi, via Venezia, via Chiesi, via Milano, via Cagliari, in stazione, quindi nei borghi, sulla via Emilia per concludersi in largo Parri dove poche sere fa si è registrata una spaccata:  “Ho molto apprezzato il lavoro che Prefettura e Questura hanno messo in piedi per dare una risposta al problema furti ,ha detto infine il sindaco . L’idea del Questore di un rilancio del video allarme, insieme ai controlli di periferie e frazioni, congiunti fra le varie forze dell’ordine, sono certo porteranno buoni risultati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento