menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

November Porc, a Roccabianca apre il mercato delle eccellenze

Un sabato di ordinaria eccellenza, il 29 novembre a Roccabianca, in occasione della tappa della Staffetta più golosa d’Italia – Ci saranno anche i gadgets targati PIGLY – E domenica 30 novembre la maxi Cicciolata con polenta, per tutti i presenti

La XIII edizione di November Porc .... Speriamo ci sia la nebbia, organizzata dalla Strada del Culatello di Zibello, sabato 29 novembre si “ferma” all’ombra del castello di Roccabianca, la città della Bassa Parmense che rappresenta l’ennesima “tappa” di questa kermesse per buongustai definita anche la “Staffetta più golosa d’Italia” in quanto quattro località vicine al Po si “passano” il testimone (la manifestazione) a cadenza di un fine settimana per ognuna. 

Sabato 29 novembre November Porc inizia a ROCCABIANCA con la mostra-mercato “Armonia di Spezie e Infusi”, denotando subito una differenziazione rispetto alle altre “tappe”, con quel tocco... speziato in più. Già, perché spezie (fra cui erbe officinali) e infusi sono una delle caratteristiche presenti negli stand con produzioni provenienti da ogni parte d’Italia. Anche a Roccabianca ci sarà lo stand del merchandising ufficiale di November Porc, dove è possibile acquistare felpe, magliette e spille, oltre alle novità 2014, ovvero cappellino, bandana, grembiule e Sabbiarelli (quaderno per bimbi) con l’immagine di PIGLY, la mascotte della manifestazione.

Sabato e domenica alla postazione del Tiro al Salame, gioco ufficiale della kermesse curato al gruppo Amici del Suino, ci si diverte e si fa un po’ di beneficenza. Alla mostra mercato si troveranno caldarroste e Castagnaccio del Trentino e Taralli del sud, formaggi del Friuli e pasticceria dalla Sicilia, Olio e Testaroli del ligure Golfo dei Poeti e Arrosticini abruzzesi, Fontina e altri prodotti (fra cui quelli di Malga) dell’Alto Adige e Ribollita toscana. Per la delizia dei palati saranno in venduta anche le tipiche produzioni della Bassa parmense (dove nebbie e sole stagionano il Re dei salumi, il Culatello di Zibello Dop) come Prete e Mariola, Strolghino e Parmigiano Reggiano. Non mancheranno Funghi di Borgotaro e tartufi, mentre dall’Emilia Romagna arrivano Aceto Balsamico, miele, burro, vini. Notevole l’offerta di birra artigianale. Fra i vari stand ve ne sono alcuni dove si preparano specialità locali, come il Pesce Gatto fritto , o di altre regioni, come il Panegaccio della Lunigiana, con un salto nel passato, grazie a “Matilda cucina errante”, ricostruzione di una locanda medievale itinerante, con specialità che ricalcano piatti dell’epoca, quali Pollastra (petto di pollo), Palle de lo Cellario (supplì al farro) e 3 Piccoli Porcellini.

Per rimanere in tema di eccellenze, ecco mostarde e formaggi lombardi, Sbrisolone mantovane e cioccolateria piemontese. Non mancheranno i Ciccioli, perché Roccabianca, come le altre località in cui si ferma November Porc, proporrà un maxisalume: domenica 30 distribuirà gratuitamente ai presenti un pezzetto della Cicciolata più pesante (nel 2013 fu di 400 kg) con un po’ di polenta.

Dopo essersi segnati in agenda l’appuntamento domenicale (ore 15:30), ritornando al programma di sabato 29, ecco che a partire dalle ore 14, si terrà la gara agonistica di podismo 11 km “November Porc Hot Feet”, organizzata da FIDAL UISP, che è giunta alla nona edizione ed alla quale risultano iscritte oltre 800 persone. Nel pomeriggio (di sabato 29) c’è l’apertura straordinaria del Teatro Arena del Sole, che permetterà di visitare gratuitamente nove statue superstiti del perduto monumento a Giuseppe Verdi, opera dello scultore Ettore Ximenes (da sottolineare che l’apertura ci sarà anche per tutta domenica). 

In serata riaprono le cucine del PalaPorc dove l’attività di abili cuoche consentirà di preparare un menù con tipiche specialità: Gnocchetti al ragù di salame, Medaglione di salame alla piastra, Stinco arrosto con purè, Cotiche con fagioli, Fegato con cipolla, piatto di Culatello, Panino al Culatello, Torte rustiche, birra, acqua bibite e vini (in bottiglia: Ortrugo, Fortana, Gutturnio, Lambrusco – in bicchiere Lambrusco e Fortana). E siccome alle 20:30 inizia la “notte giovane” ecco che dalle cucine usciranno anche il MACPORC hamburger classico e il MCPORC hamburger farcito (piccante e cotechino) e patatine fritte. Si ricorda che November Porc ha destinato, sin dall’inizio, il sabato notte ai giovani (forse l’unica manifestazione enogastronomica in Italia) non solo creando alcuni piatti (rivisitati con specialità locali) ma anche adeguando la musica, così sabato a Roccabianca sul palco (sempre all’interno del PalaPorc - ingresso gratuito) si ascolterà la musica dal vivo dei Dejavù, oltre a quella dei DJ di Radio Bruno. 

Fino a domenica 30 novembre si può prenotare in 19 ristoranti della Strada del Culatello di Zibello e chiedere i menù di A TAVOLA CON NOVEMBER PORC, a prezzi scontati e dichiarati. Al sito www.novemberporc.com sono consultabili menù, costi e riferimenti dei vari locali. I parcheggi per camperisti a Roccabianca sono in strada S. Rocco e strada Cimitero. Da tener presente che domenica 30 novembre si potrà raggiungere Roccabianca da Parma, con un bus gratuito che parte alle 9:40 dalla Stazione FS e riparte da Roccabianca per il capoluogo alle ore 17:30. NOVEMBER PORC è organizzato dalla Strada del Culatello di Zibello e dal Consorzio degli antichi produttori, con il sostegno di Assessorato regionale dell’Agricoltura e CCIAA di Parma e l’adesione della Provincia di Parma e dei Comuni di Sissa-Trecasali, Polesine Parmense, Zibello e Roccabianca; sponsor tecnici: Prosus; Al.Fe. Carni; Lori; Sassi 1898.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento