menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Neclei Antiftrodi Carabinieri

I Neclei Antiftrodi Carabinieri

Cibus, i Nuclei Antifrodi Carabinieri a tutela dei prodotti alimentari

I Nac sono presenti con un desk informativo al Salone Internazionale dell'Alimentazione per illustrare le più recenti linee d'azione intraprese contro le truffe alimentari e a favore della qualità

Dal 7 al 10 maggio al Cibus - Salone Internazionale dell'Alimentazione di Parma sono presenti con uno desk informativo i Nuclei Antifrodi Carabinieri del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari, il Reparto Speciale dell'Arma dei Carabinieri che è impegnato quotidianamente contro le frodi del comparto agroalimentare. Nel corso della manifestazione i militari dei Nuclei Antifrodi Carabinieri illustreranno ai visitatori le più recenti linee d'azione intraprese dal Reparto a tutela della qualità delle produzioni agroalimentari: falso olio extra vergine d'oliva in realtà olio "deodorato", falso pomodoro DOP, falso "biologico" ed altri prodotti falsamente indicati a denominazione di origine o con marchi di qualità, alimenti privi delle indicazioni sulla tracciabilità sono stati oggetto dei più recenti sequestri cha ammontano ad oltre 7 mila tonnellate di prodotti irregolari..

I più ingenti sequestri hanno riguardato in particolare 9 mila litri di olio "deodorato" proveniente dall'estero e commercializzato in Italia come olio extravergine d'oliva, altre 3 mila tonnellate di olio lampante proveniente da Paesi extracomunitari, 28 tonnellate di mais ogm commercializzato come mais semplice privo delle indicazioni sulla tracciabilità, falso pomodoro DOP e falso concentrato di pomodoro "Made in Italy" destinato anche all'esportazione. Di rilievo anche un'efficace azione di respingimento attivata con l'Agenzia delle Dogane di oltre 3 mila tonnellate di grano tenero falso "biologico" di provenienza straniera.


I Nuclei Antifrodi Carabinieri hanno quindi proceduto a 34 segnalazioni alla Corte dei Conti per il recupero del danno erariale e agli organismi pagatori per la sospensione dei contributi. Ammonta complessivamente ad oltre 200 milioni il valore dei beni immobili, dei conti correnti e degli altri beni sequestrati sottratti al circuito illegale. Sono questi i casi che saranno illustrati ai visitatori dello stand espositivo dei NAC al Cibus di Parma, per orientare consumatori e operatori del settore italiani e stranieri ad un impegno comune nel vigilare sulla legalità delle pratiche commerciali dell'agroalimentare, a tutela dei consumatori e dei produttori onesti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento