Cibus, i Nuclei Antifrodi Carabinieri a tutela dei prodotti alimentari

I Nac sono presenti con un desk informativo al Salone Internazionale dell'Alimentazione per illustrare le più recenti linee d'azione intraprese contro le truffe alimentari e a favore della qualità

I Neclei Antiftrodi Carabinieri

Dal 7 al 10 maggio al Cibus - Salone Internazionale dell'Alimentazione di Parma sono presenti con uno desk informativo i Nuclei Antifrodi Carabinieri del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari, il Reparto Speciale dell'Arma dei Carabinieri che è impegnato quotidianamente contro le frodi del comparto agroalimentare. Nel corso della manifestazione i militari dei Nuclei Antifrodi Carabinieri illustreranno ai visitatori le più recenti linee d'azione intraprese dal Reparto a tutela della qualità delle produzioni agroalimentari: falso olio extra vergine d'oliva in realtà olio "deodorato", falso pomodoro DOP, falso "biologico" ed altri prodotti falsamente indicati a denominazione di origine o con marchi di qualità, alimenti privi delle indicazioni sulla tracciabilità sono stati oggetto dei più recenti sequestri cha ammontano ad oltre 7 mila tonnellate di prodotti irregolari..

I più ingenti sequestri hanno riguardato in particolare 9 mila litri di olio "deodorato" proveniente dall'estero e commercializzato in Italia come olio extravergine d'oliva, altre 3 mila tonnellate di olio lampante proveniente da Paesi extracomunitari, 28 tonnellate di mais ogm commercializzato come mais semplice privo delle indicazioni sulla tracciabilità, falso pomodoro DOP e falso concentrato di pomodoro "Made in Italy" destinato anche all'esportazione. Di rilievo anche un'efficace azione di respingimento attivata con l'Agenzia delle Dogane di oltre 3 mila tonnellate di grano tenero falso "biologico" di provenienza straniera.

I Nuclei Antifrodi Carabinieri hanno quindi proceduto a 34 segnalazioni alla Corte dei Conti per il recupero del danno erariale e agli organismi pagatori per la sospensione dei contributi. Ammonta complessivamente ad oltre 200 milioni il valore dei beni immobili, dei conti correnti e degli altri beni sequestrati sottratti al circuito illegale. Sono questi i casi che saranno illustrati ai visitatori dello stand espositivo dei NAC al Cibus di Parma, per orientare consumatori e operatori del settore italiani e stranieri ad un impegno comune nel vigilare sulla legalità delle pratiche commerciali dell'agroalimentare, a tutela dei consumatori e dei produttori onesti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento