rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Nuovo sopralluogo in San Leonardo dopo l'avvio delle azioni del progetto Legalità e Coesione

Il Sindaco e l'Assessore alla Legalità, insieme al Comandante Usai e al Delegato alla Sicurezza Stefanì in quartiere

Perseguendo le finalità del  Progetto Legalità e Coesione, che l'Amministrazione Comunale rivolge alla città, attraverso una serie di iniziative concrete volte a migliorare la sicurezza percepita dalla cittadinanza, si è svolto nel pomeriggio un nuovo sopralluogo in Quartiere San Leonardo.

Il Sindaco Michele Guerra, insieme all’Assessore alla Legalità con delega alla Sicurezza Francesco De Vanna, al Comandante del Corpo di Polizia Locale Enrico Usai, al Delegato alla Legalità Daniele Stefanì e a diversi Agenti di Polizia Locale ha voluto verificare l'efficacia delle recenti azioni messe in campo in quartiere e raccogliere direttamente istanze e suggerimenti dai cittadini e dalle associazioni in cui sono raccolti in quella zona della città.      

“Questo è il quartiere in cui abbiamo messo in campo più interventi” ha sottolineato il Sindaco “il primo nel quale abbiamo inaugurato la figura dell’agente di comunità, sei persone che, da lunedì a sabato, per sei giorni a settimana si dedicano esclusivamente a pattugliare il San Leonardo. Siamo voluto venire direttamente a monitorare i progetti avviati di recente per raccogliere, ancora, pareri e suggerimenti, ma anche per ribadire un impegno reale e quotidiano nell’intervenire in termini di degrado e insicurezza di chi vive e lavora in questo quartiere”. 

In questa zona sono state potenziate le installazioni di videosorveglianza, sono entrati in servizio gli Street tutor e ed stato istituito l'agente di comunità e avviati progetti di educativa di strada, che, come i diversi cittadini incontrati hanno riferito agli amministratori, stanno restituendo segnali di cambiamento e di miglioramento della sicurezza nelle vie del quartiere.  

La delegazione comunale è stata accolta da Gianluca Zoni del Comitato San Leonardo che verrà, da Fabrizio Fanfoni coordinatore del CCV San Leonardo, da Andrea Maestri e Michele Conti di Manifesto San Leonardo e diversi tra commercianti e residenti. 

“Abbiamo bisogno di un coordinamento più incisivo con le forze dell’ordine” ha voluto commentare Francesco De Vanna “ed è proprio quello che abbiamo chiesto anche nei recenti Comitati Provinciali per l’Ordine e la Sicurezza dove abbiamo messo a punto alcuni interventi e soluzioni che verranno approntate dalle prossime settimane, ma l’impegno dell’Amministrazione, verso il San Leonardo, è multifattoriale e interverrà anche in termini di interventi di Lavori Pubblici e antidegrado”.  

 Il sopralluogo si è concluso in via Rastelli, presso la sede distaccata della Polizia Municipale e delle attività dell’agente di comunità del San Leonardo, dove è stato ribadito anche il rafforzamento del corpo con l’arrivo di 30 nuovi agenti che andranno a implementare l’organico di Via del Taglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo sopralluogo in San Leonardo dopo l'avvio delle azioni del progetto Legalità e Coesione

ParmaToday è in caricamento