Nuzzo, il consigliere dissidente: "Non mi dimetto e se mi cacciano resto in Consiglio"

C'è poco spazio per l'interpretazione in merito alle parole del consigliere ribelle a 5 Stelle due giorni da un Consiglio comunale. Nuzzo infatti è imperturbabile e a ParmaToday dichiara: "Voglio potermi sentire libero di criticare"

C'è poco spazio per l'interpretazione personale in merito alle parole del consigliere 5 Stelle Mauro Nuzzo a due giorni da un Consiglio comunale che lo ha visto protagonista di duro attacco alla sua maggioranza, e al suo sindaco in particolare. Nuzzo infatti è imperturbabile e a ParmaToday dichiara: "Non mi dimetto e se mi cacciano resto in Consiglio, voglio essere potermi sentire libero di criticare, ma so che non tutti sono pronti ad ascoltare". Dunque, nonostante le dichiarazioni di Pizzarotti, chi si si aspettava le istantanee dimissioni o addirittura l'espulsione di Nuzzo è rimasto deluso. Non solo, il consigliere "dissidente" ribatte quanto chiaramente espresso nella seduta di lunedì e si toglie ancora qualche sassolino dalle scarpe rispondendo al capogruppo 5 Stelle Marco Bosi: "Con le sue affermazioni ha tentato di acchiappare un gatto nero in una stanza buia dove il gatto non c'era. Io non ho mai voluto l'assessorato alla Cultura, ricordo al contrario la candidatura di Bosi a sindaco, vicesindaco e capogruppo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Resta un punto fondamentale: Nuzzo è un 5 stelle e tale vuole restare, come lui stesso sottolinea, ma non può più tacere di fronte a scelte che non condivide come ha fatto fino a due giorni fa. "Sarebbe molto più comodo restare in maggioranza e accettare tutto senza dire nulla - continua Nuzzo -, invece io non voglio più contorcermi sulla poltrona, voglio dire quello che penso anche se questo mi costerà più fatica". Poi rimarca: "Ho sempre fatto critiche sulle quali ho cercato una condivisione che non c'è mai stata. Quello di lunedì è stato per me un 'consuntivo' politico, il momento in cui mettere in chiaro quanto fatto finora". Ad oggi Nuzzo non ha ricevuto nessun messaggio di solidarietà dai suoi colleghi, nessuno quindi al momento sembra voler seguire la strada battuta dal consigliere impavido che sfida la sua maggioranza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sepe cuore d'oro: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

  • Coronavirus - Parma piange altri 14 morti, 48 nuovi casi: il totale arriva a 2.365

  • Coronavirus: muore a 60 anni l'attivista dei 5 Stelle Cinzia Ferraroni

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus: muore a 54 anni Roberto Bocchi

  • Coronavirus, manca la manodopera per la coltivazione dei pomodori: ecco come candidarsi

Torna su
ParmaToday è in caricamento