menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bicentenario verdiano, le mostre dedicate al teatro e all'opera fino all'8 dicembre

Dal 26 settembre all'8 dicembre il Comune di Parma promuove tre mostre inedite dedicate al mondo del teatro e dell'opera nelle prestigiose sedi della Galleria San Ludovico, di Palazzo Pigorini e della Pinacoteca Stuard

In occasione del 200° anniversario della nascita di Giuseppe Verdi, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma si fa promotore di tre originali esposizioni volte ad approfondire alcuni aspetti di quel complesso fenomeno sociale e culturale noto sotto il nome di opera lirica. Il progetto espositivo è inserito nel programma ufficiale nazionale delle Celebrazioni per il Bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi e ha ottenuto il patrocinio della Regione Emilia Romagna.

Le mostre sono realizzate in collaborazione con Parma Urban Center (PUC), Fondazione Teatro Regio e Alberto Nodolini. Sotto il titolo comune di OBIETTIVO TEATRO il progetto racchiude tre mostre che arricchiranno il programma culturale del Bicentenario Verdiano, offrendo ai visitatori l’occasione per conoscere l’appassionante macchina dello spettacolo operistico che da quasi due secoli anima il Teatro Regio e permea la cultura e la tradizione della città di Parma. Si tratta di esposizioni di alto livello allestite nelle prestigiose sedi di Palazzo Pigorini, della Galleria San Ludovico e della Pinacoteca Stuard. Il loro fine è quello di illustrare, attraverso documenti e materiali inediti, la relazione profonda tra le persone, il mestiere e la passione che compone il mondo del teatro e che nella vita musicale, e non solo, della nostra città ha tracciato una storia del tutto particolare dall’Ottocento ad oggi.

L’immaginazione diventa progetto architettonico nei principali teatri ottocenteschi del nostro territorio, l’allestimento scenografico come strumento narrativo in alcune delle più popolari opere verdiane, il consolidamento del mito del Teatro Regio di Parma attraverso il suo pubblico, i suoi artisti e le sue maestranze: ecco i temi caratterizzanti le mostre. Il racconto si dispiega attraverso documenti, disegni, monumentali ricostruzioni di scenografie teatrali, manifesti, filmati e testimonianze grafiche e fotografiche inedite.

Le mostre “Il progetto dell’illusione” e “Teatro per scelta” hanno beneficiato del generoso e prezioso sostegno dell’azienda Jove spa, leader nel settore delle costruzioni in legno, in collaborazione con l’architetto Patrizia Alberini, per i rivestimenti e le bacheche lignee ideati da Alberto Nodolini; della Vetreria La Sorbolese snc  per i vetri e i cristalli; del sig. Tino Casoli della Casoli Gioielli di Parma, per il restauro dell’orologio sei-settecentesco del Teatro Ducale. Si ringraziano infine gli sponsor tecnici: i fotografi Carlo Gardini e Marco Zanella, W.M. Oggetti di Montali Valter, La Correggio Cornici, Macrocoop  scrl e La Stamperia scrl.

Info tecniche:

Periodo:  26 settembre – 8 dicembre 2013
Orari di apertura: tutti i giorni, tranne il martedì, dalle h 10 alle h 19
Biglietteria: le Card e i biglietti potranno essere acquistati presso lo I.A.T. (Ufficio di Accoglienza e Informazione Turistica),  la Pinacoteca Stuard e Palazzo Pigorini
Info: www.parmacultura.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento