menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazzale Inzani

Piazzale Inzani

Oltretorrente, consiglio di quartiere: "Non vogliamo la linea 6 in via Bixio"

Tra i punti affrontati la richiesta di eliminare la linea 6 in via Bixio, per far spazio all'11 che è meglio collegato alla rete cittadina.Si è discusso anche della sicurezza in Piazzale Inzani e Via D'Azeglio

Si è protratta ieri sino a mezzanotte la seduta del consiglio di Quartiere Oltretorrente, per affrontare, tra gli altri, alcuni punti caldi all'attenzione dei residenti. Prima tra tutti la questione del passaggio della linea dell'autobus 11 in via Bixio. Come sottolineato nel corso dell'incontro a voce unanime, il parere positivo del suo passaggio è vincolato dall'eliminazione della linea 6. "Il problema principale, sottolinea il consigliere Claudio Cavazzini -, è il peso di un autobus così grosso, che arreca danni alle abitazioni, facendole tremare continuamente, e genera traffico. La soluzione potrebbe essere quella di non far passare più il 6 in via Bixio, ma farlo fermare in viale Maria Luigia. Si tratta di una linea secondaria, non come l'11 che è maggiormente collegato alla rete cittadina. Un'altra soluzione potrebbe essere quella di utilizzare un autobus di dimensioni ridotte per la linea 11".

Argomento all'ordine del giorno la situazione sicurezza nell'Oltretorrente. La rimozione del plateatico in legno e la presenza di maggiori controlli da parte delle Forze dell'Ordine è un passo avanti, secondo quanto emerso nel corso del consiglio, tuttavia ci sarebbero ulteriori iniziative da adottare per rendere maggiormente vivibile la zona, a detta dei residenti. "Il problema sicurezza si è spostato in via D'Azeglio – afferma Cavazzini -, dove il continuo baccano, frequentazioni poco raccomandabili e i rifiuti lasciati ovunque non sono accettabili per chi, come noi, ci vive non avendo più vent'anni". Tra le proposte, la presenza di tavolini e sedie in Piazzale Inzani, ma unicamente se riguardanti bar o locali, con annesse responsabilità sulla clientela. Altra proposta la rimozione della statua di Padre Lino per la sua ricollocazione nel piazzale antistante la chiesa dell'Annunciata, in modo da favorire un passaggio più ampio nel piazzale e installare un'area giochi per bambini. "L'intento dovrebbe essere quello di riqualificare la zona - sottolinea Cavazzini - pensandola per le famiglie e per i bambini, non per favorire frequentazioni di spacciatori e di chi non ha rispetto della zona".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento