rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Oltretorrente

Calci e pugni ai poliziotti: ghanese arrestato per resistenza

Gli agenti lo hanno inseguito perchè lo hanno visto correre: il giovane 29enne ha reagito dandogli calci e pugni. Era irregolare sul territorio italiano, processato e condannato a 1 anno con pena sospesa

Incentivati i controlli nel quartiere Oltretorrente a seguito di recenti fatti di cronaca tra cui le 5 rapine ai danni di donne sole, che hanno creato preoccupazione crescente tra i residenti. Nel corso di un controllo da parte della Sezione Antirapine, è stato notato correre un ragazzo straniero. Sospettando che avesse compiuto un illecito, gli agenti lo hanno seguito ma quando sono riusciti a raggiungerlo e a chiedergli le generalità, il ragazzo si è dato alla fuga. Nel frattempo anche i carabinieri si sono messi sulle tracce dell'uomo, vedendolo scappare rincorso da due poliziotti.

In fuga, l'uomo ha spintonato tutti i passanti che si è trovato davanti, fino a quando, una volta raggiunto dai poliziotti, gli ha inferto loro calci e pugni provocandogli chimosi e abrasioni giudicate guaribili in 3-4 giorni. Bloccato e ammanettato, J.W.,  ganese di 29 anni, è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. L'uomo è risultato essere estraneo alle rapine compiute recentemente in Oltretorrente, alla vista delle forze dell'ordine si era dato alla fuga perchè irregolare sul territorio italiano: espulso a febbraio dal territorio nazionale, non aveva mai lasciato l'Italia. Processato per direttissima e condannato a 1 anno, con sospensione della pena, è stato immediatamente messo in libertà, per lui è stato emesso un nuovo decreto di espulsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci e pugni ai poliziotti: ghanese arrestato per resistenza

ParmaToday è in caricamento