Cronaca Oltretorrente

Oltretorrente, i Comitati riallacciano i rapporti: "Grazie per il mercatino"

Con Vignali non andavano affatto d'accordo, oggi il Comitato Il Muro si complimenta con l'assessore al commercio per il mercatino dell'antiquariato: "Ha accettato le istanza di una nostra lettera di giugno"

Con Vignali non andava affatto d’accordo. Oggi il Comitato Il Muro riallaccia i rapporti con l’amministrazione comunale spingendosi sino a compiacersi e complimentarsi con l’assessore Cristiano Casa per aver fatto sì che il mercatino dell’antiquariato tornasse in Oltretorrente accettando così le istanze presentate dal comitato a mezzo di una missiva inoltrata all’amministrazione nel mese di giugno.

Accogliamo con profonda soddisfazione – scrive il Comitato in una nota - la notizia del ritorno del mercatino dell’antiquariato in Oltretorrente. Ringraziamo l’assessore Cristiano Casa per l’impegno profuso per risolvere le criticità da noi segnalate con una lettera al Sindaco del 19 giugno. Con tale lettera si evidenziava come inadeguata la decisione della Giunta municipale precedente di spostare in piazza Ghiaia il tradizionale mercatino dell’antiquariato nato sotto i portici dell’Ospedale Vecchio e si richiedeva di confermare e regolamentare il  Mercato degli agricoltori  “La Corte- dalla terra alla tavola”  in via Imbriani a lato della chiesa della SS. Annunziata, penalizzato oltremodo negli ultimi mesi da un’anteprima infrasettimanale in piazza Ghiaia.

Inoltre in un nostro comunicato stampa titolato “I mercati rubati” si era denunciata l’insostenibilità dei costi di plateatico che gravavano su quei mercati in piazza Ghiaia in conseguenza dei contratti sottoscritti dal Comune con Promo Ghiaia. In breve tempo l’attuale Amministrazione si è attivata per risolvere tali problematiche e per noi è stato un fatto importante e significativo: si è attuata una scelta in controtendenza rispetto a quelle che negli ultimi anni avevano penalizzato l’Oltretorrente. Il riportare il mercatino dell’antiquariato nel nostro quartiere è stato un passo importante  e, sebbene non fosse allo stato attuale possibile ripristinarlo sotto i portici dell’Ospedale Vecchio come auspicato, lo riteniamo comunque un risultato apprezzabile e ci auguriamo che significhi iniziare una politica di rilancio dell’Oltretorrente in cui si deve ricominciare ad investire. Ringraziamo pertanto il Sindaco e l’assessore Casa per la sensibilità e la sollecitudine dimostrata nell’ascolto e nell’intervento attuato”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltretorrente, i Comitati riallacciano i rapporti: "Grazie per il mercatino"

ParmaToday è in caricamento