Omaggio a Bertolucci, Lagazzi: "Sottovalutato un grande del '900"

Nel corso di un incontro presso la Camera di Commercio, dopo il cortometraggio degli studenti del Liceo Bertolucci e un reading musicale con Luisa Pecchi, proiettato "La nazione Parma" di Martinelli, con un commento di Lagazzi

Reading sala Aurea Parma, Camera di Commercio

Un incontro per parlare di Attilio Bertolucci, a cento anni dalla nascita, quello tenutosi nella sala Aurea Parma, in un fine settimana di eventi a lui dedicati tra teatro, musica e versi. Proprio la sua poesia, quella che parte da piccoli dettagli della realtà della vita quotidiana resi in versi, è quella che giovani del liceo Bertolucci hanno ritrovato tra i sentieri di Casarola, racchiudendo, in un video di sei minuti, un omaggio a uno dei personaggi più significativi nel panorama del Novecento letterario.

Dopo le melodie di Luisa Pecchi, nel reading con viola concluso con i versi di "Ti prego lasciami andare" di Alda Merini, protagonista dell'incontro il cortometraggio "La nazione Parma per Attilio Bertolucci", di Giovanni Martinelli. Le espressioni del viso, la pacatezza nei modi e un sorriso sotto l'inseparabile cappello bianco una delle immagini ricorrenti del film, che passava da stralci di interviste a immagini dell'Appennino. Finestre su momenti di vita quotidiana tra l'allevamento del bestiame e la raccolta del grano risalenti agli anni Cinquanta, attraverso i filmati in 8mm forniti da Giancarlo Ilari, la cui voce accompagna  attraverso i versi del poeta molti dei luoghi divenuti oggetto d'ispirazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contributo prezioso per rendere onore a uno dei poeti più importanti del Novecento, secondo il critico Paolo Lagazzi. "Proprio la pluralità di registri del film di Martinelli è la chiave che più si adatta a Bertolucci. La sua poesia è dentro al movimento della vita, ecco perchè cambia in continuazione gli angoli prospettici, sa creare delle difrazioni sentimentali, sfaccettature emozionali per cogliere il mistero dell'essere. La sua poesia è un passaggio continuo e inarrestabile dalla realtà al sogno. Non posso spiegare in due parole cosa è stato per me Attilio. Certo è che per chi come me ama le sue poesie, dormire in quella casa, nella stanza con i fiori decorati dagli imbianchini pittori era una sensazione indescrivibile, sono spazi concreti ma dilatati dalla poesia. La capacità di Bertolucci è quella di dare un respiro intimo anche a piccole cose, dove anche gli istanti più umili diventano fonte di stupore". E in merito alla polemica innescata da chi avrebbe definito sopravvalutata l'importanza letteraria data a Bertolucci per la progettazione di una due giorni di iniziative ed eventi, Lagazzi risponde così: "Insenstato e ingiusto fare hit parade, davanti a una delle figure maggiormente incisive nel panorama del Novecento".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento