rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Omicidio di Elisa Pavarani: la Corte d'Assise conferma i 30 anni per Luigi Colla

La Corte d'Appello di Bologna ha riconosciuto la premeditazione e ha confermato la condanna in primo grado

Trent'anni di carcere per Luigi Colla, il 44enne che il 10 settembre del 2016 uccise a coltellate la sua ex fidanzata Elisa Pavarani, all'interno del suo appartamento di Largo Carli, nella zona di via Sidoli. La Corte d'Assise d'Appello di Bologna ha confermato la condanna in primo grado e la premeditazione del delitto da parte dell'operaio parmigiano, che ha ammesso l'omicidio ma non di essere andato all'appuntamento 'chiarificatorio' con l'intento di uccidere la sua ex compagna. La scelta del rito abbreviato ha fatto sì che la condanna non fosse all'ergastolo, vista la possibilità di ridurre la pena di un terzo. L'avvocato di Luigi Colla Carlo Amadini ha annunciato che sta valutando il ricorso in Cassazione mentre i famigliari di Elisa hanno espresso soddisfazione per la conferma della condanna di primo grado. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Elisa Pavarani: la Corte d'Assise conferma i 30 anni per Luigi Colla

ParmaToday è in caricamento