menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Vieni subito, c'è un cliente": la trappola per attirare Gabriela dopo il massacro della Kelly

Ha ucciso Luca Manici con almeno diciotto coltellate, poi ha mandato un sms dal suo cellulare per attirare la barista nel casolare di via Angelica

Gabriela Andrea Altamirano è stata attirata nel casolare di via Angelica a San Prospero da un messaggio, partito dal cellulare di Luca Manici, in arte la Kelly, ma che in realtà era stato scritto dal suo assassino. La Kelly infatti era stata trucidata poco prima all'interno dello stesso casolare e l'assassino ha cercato di così di far cadere Gabriela in una trappola. Un piano architettato nei minini dettagli: prima l'uccisione del travestito, poi la messa in scena. I nuovi particolari da brivido stanno emergendo nel corso delle indagini sul duplice omicidio di Natale. In carcere con l'accusa di omicidio volontario aggravato Sanuele Turco, l'ex fidanzato di Gabriela e suo figlio Salvatore Alessio Turco, accusato di aver collaborato con il padre. Prima l'aggressione mortale, la Kelly è stata colpita con almeno diciotto coltellate, poi la messa in scena del cellulare e dell'sms: chi ha ucciso la Kelly ha scritto quel messaggio con un preciso scopo. Quando Gabriela è arrivata nel casolare si è trovata davanti il corpo di Luca Manici ha capito tutto ma non ha avuto il tempo di reagire: è stata stangolata con un laccio e poi a sua volta accoltellata. I cellulari e tutti i dipositivi elettronici delle due vittime, compreso il pc collegato alla videosorveglianza, sono stati portati via e nascosti in un fienile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento