Omicidio Habassi: la Cassazione conferma 30 anni per Del Vasto e Alberici

Nel 2016 massacrarono Mohamed Habassi dopo averlo torturato nella casa di Basilicagoiano

Omicidio di Basilicagoiano. Luca Del Vasto e Alessio Alberici sono stati condannati a 30 anni di carcere con l'accusa di essere gli autori del massacro all'interno dell'abitazione in cui viveva Mohamed Habassi, torturato e poi ucciso dai due, insieme a quattro rumeni. La Cassazione infatti ha confermato la condanna per entrambi: in primo grado Alessio Alberici era stato dichiarato parzialmente incapace di intendere: con la caduta della seminfermità la sua condanna era passata da 16 a 30 anni. Ora la Corte di Cassazione ha confermato le pesanti condanne per i due, oltre a quelle per i quattro rumeni: 11 anni e 2 mesi per Ionel Togan, 9 anni e mezzo per Ionel Vrabie e 6 anni e 2 mesi per Valentin Cosma. Cristinel Barbu è stato condannato a 6 anni e 2 mesi. Tutti gli imputati hanno scelto il rito abbreviato, che prevede lo sconto di un terzo della pena. Secondo la ricostruzione degli inquirenti il regista della spedizione punitiva sarebbe stato Luca Del Vasto, all'epoca gestore del Buddha Bar di Sala Baganza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Coronavirus: scuole chiuse a Parma e in tutta la regione fino al 1 marzo

Torna su
ParmaToday è in caricamento