Pellegrino Parmense, violenta lite finisce in tragedia: muore 57enne

Lite finita in tragedia oggi pomeriggio a Careno, una piccola frazione di Pellegrino Parmense. Un uomo di 57 anni Lucio Sacchi è morto dopo aver urtato la testa contro un mobile, durante la violenta lite

Lite finita in tragedia oggi pomeriggio a Careno, una piccola frazione di Pellegrino Parmense. Un uomo di 57 anni Lucio Sacchi è morto dopo essere stato probabilmente spinto dal fratello, il 59enne Giancarlo Sacchi durante una violenta lite: la vittima avrebbe battuto la testa contro un mobile e sarebbe morto in conseguenza delle ferite riportate alla testa. I Carabinieri di Pellegrino Parmense si sono recati sul posto insieme alla Pm Paola Dal Monte e ai soccorsi del 118. La dinamica precisa dei fatti è in corso di ricostruzione da parte degli inquirenti. L'ambulanza è stata chiamata proprio dal fratello della vittima che è stato ascoltato dagli investigatori. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento