rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Cortile San Martino / Via San Leonardo

San Leonardo, il ricordo di Patience: "Non aveva nemici, era ben vista da tutti in quartiere"

La 43enne massacrata nella sua casa in via San Leonardo 21 lavorava come addetta alle pulizie in alcune case del quartiere e frequentava la Chiesa Pentecostale di Parma

Patience Nfum, 43enne originaria del Ghana, sposata con Fred Nyantakyi, era tornata da poco nella casa di via San Leonardo, 21. Aveva infatti trascorso un periodo nel suo Paese d'origine: poi aveva deciso di tornare e sabato si trovava già a Parma. Nel quartiere era conosciuta da molte persone ed era cordiale con tutti. Oggi i vicini la ricordano con affetto: "Era una persona molto tranquilla, davvero. Ho sempre pensato solo a cose positive riguardo a lei: non so se fosse incinta, questa è la voce che gira". Patience lavorava come addetta alle pulizie in alcune case del quartiere San Leonardo e frequentava la Chiesa Pentecostale: una vita che, secondo le voci di chi la conosceva, proseguiva tranquilla senza problemi evidenti. Chi avrebbe potuto fare del male a Patience? "Nessuno, non aveva nemici, almeno apparentemente. Era ben vista da tutti i residenti del quartiere: era la madre di tre figli, due maschi ed una femmina: una lavoratrice che è sempre stata apprezzata per il suo servizio". Patience frequentava la Chiesa Pentecostale. 

Omicidio in via San Leonardo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Leonardo, il ricordo di Patience: "Non aveva nemici, era ben vista da tutti in quartiere"

ParmaToday è in caricamento