menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccide la moglie Rita Pissarotti a coltellate, i colleghi: "Una coppia normalissima, siamo sconvolti"

I colleghi di lavoro ed i vicini di casa non si danno pace per l'omicidio a coltellate di Rita Pissarotti: il marito Paolo Zoni è in carcere con l'accusa di omicidio volontario. "Erano inseparabili, non riesco a pensare che sia successo"

"Una coppia tranquillissima, mi sconvolge pensare che sia successo a Rita e che ad accoltellarla sia stato Paolo, il marito". Le reazioni di chi conosceva Rita Pissarotti, 60 anni, infermiera presso il Polo del Montanara dell'Ausl, e Paolo Zoni, ex carrellista al Colle per la Parmalat, sono riassumibili così. I colleghi di lavoro di Rita parlano di una coppia apparentemente normale: mai una discussione o problemi, se non alcune lamentele di routine. Paolo Zoni è rinchiuso nel carcere di Bolzano con l'accusa di aver accoltellato a morte sua moglie, Rita Pissarotti: erano sposati dal 1982: dopo aver vissuto 12 anni a Parma si erano trasferiti a Collecchio, in centro. Dopo la morte della madre di Zoni, che viveva con loro, i due si erano trasferiti a Madregolo, in una casa più piccola. Vivevano insieme alla cagnolina Durly. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento