Sant'Andrea di Torrile: 45enne trovato con il volto sfigurato

Omicidio a Sant'Andrea di Torrile. Antonio Leporace, pregiudicato di origini foggiane e residente nel milanese, è stato trovato stamattina nella golena del torrente Parma con il volto sfigurato. Secondo le prime informazioni l'uomo aveva una grossa ferita alla testa

Un cadavere è stato trovato stamattina nel torrente Parma. Secondo le prime informazioni l'uomo, un pregiudicato foggiano residente nel milanese, avrebbe riportato numerose ferite al viso. Sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri che si sono recati sul posto ed hanno transennato tutta la zona per effettuare i rilievi.

AUTOPSIA. Sarà eseguita probabilmente lunedì mattina l'autopsia sul corpo di Antonio Leporace. L'esame autoptico sul cadavere dell'uomo, massacrato da più persone tanto da renderlo irriconoscibile e poi investito da un'auto, servirà a chiarire gli ultimi dettagli sulla dinamica della morte e, soprattutto, quale è stata l'arma, una mazza od un bastione, con cui i killer lo hanno massacrato a morte. Proseguono intanto le indagini dei carabinieri di Parma e Fidenza, coordinate dal pm Lucia Russo, per capire come mai Leporace fosse in provincia di Parma visto che l'uomo risiedeva a Milano e, per ora, non emergono contatti con la realtà emiliana. Al momento si escludono anche collegamenti fra la morte dell'uomo e la 'faida di Quarto Oggiaro'. La vittima dell'omicidio, che risiedeva a Milano, aveva sì diversi precedenti per droga (era uscito dal carcere quattro mesi fa) ma era decisamente una pedina di secondo piano nel panorama dello spaccio della droga in Lombardia.

REGOLAMENTO DI CONTI?  Le indagini dei Carabinieri proseguono, coordinate dalla Pm Lucia Russo. Resta ancora incomprensibile come mai Antonio Leporace si trovasse proprio in quel luogo disabitato in provincia di Parma. 45 anni, residente a Milano, l'uomo aveva diversi precedenti penali, in particolare legati al mondo della droga, ma non risulterebbero per ora collegamenti con la realtà parmense. Quattro mesi fa aveva saldato il suo ultimo debito con la giustizia ed era uscito dal carcere ma, probabilmente, aveva continuato ad avere legami con la malavita che gestisce il traffico della droga nell'area milanese, forse con ramificazioni anche in terra emiliana. 

AGGIORNAMENTI.  Il cadavere è stato identificato nel pomeriggio: si tratta di Antonio Leporace, pregiudicato originario di Manfredonia (Foggia) e residente in provincia di Milano. L'uomo, con diversi precedenti penali, in particolare per spaccio di droga, era uscito dal carcere quattro mesi fa e apparentemente non aveva alcun contatto con Parma.​ L'identificazione fa ipotizzare un possibile regolamento di conti. 

Secondo la testimonianza di una donna che vive nella casa del custode della chiesa, proprio di fronte al luogo in cui è stato trovato il cadavere ieri sera, verso le 23, ci sarebbe stato un litigio. "Ho sentito degli schiamazzi verso le 23, questo è un posto molto tranquillo: una cosa del genere non si era mai vista prima. Un signore che stava passando con il cane ci ha avvertito della presenza del cadavere e siamo andati lì: era proprio sotto agli alberi: aveva il volto sfigurato, come se fosse stato massacrato con un bastone o con una pietra". A differenza di quanto emerso in un primo momento il luogo non sarebbe ritrovo abituale di coppiette: lo hanno confermato gli abitanti del posto. Da quella strada infatti si va diretti verso l'abitato di Sant'Andrea. 

VIDEO: LA TESTIMONIANZA DELLA CUSTODE 

In un primo momento sembrava che il cadavere avesse un taglio alla gola. Il colonnello Giorgio Sulpiz, giunto sul posto, ha escluso la presenza del taglio. Il cadavere trovato sarebbe quello di un uomo di circa 40 anni: ha una ferita alla testa. Non ci sarebbero segni di ferite da arma da fuoco e da taglio. Sul posto il medico legale, i Carabinieri e il Pubblico Ministero Lucia Russo che si allontanata dal luogo del delitto verso mezzogiorno. Sembra che la vittima avesse il volto sfigurato. Per ora non trapelano altri particolari sulla vicenda. 

La vittima sarebbe stata trovata senza pantaloni e senza documenti, una circostanza che rende difficile la sua identificazione. L'uomo avrebbe circa 40 anni. Ancora da stabilire l'ora del decesso dell'uomo: non è chiaro se l'omicidio sia avvenuto ieri sera, proprio durante la Notte di Halloween. La zona in cui è stato trovato il cadavere stamattina è proprio di fianco ad una piccola chiesa. 


 

Potrebbe interessarti

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

  • I 10 elementi che devono essere conservati fuori dal frigorifero

I più letti della settimana

  • Schianto tra due mezzi pesanti in A1: muore un camionista

  • Incidente in piscina: la 12enne parmigiana è morta

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Pauroso schianto tra auto e bici a Noceto: 16enne gravissimo al Maggiore

  • Parma sotto choc per la morte di Sofia Bernkopf: "Una bambina che amava ballare e sorrideva a tutti"

  • Caso Pesci, i medici del Pronto Soccorso: "Legata, con una pallina in bocca e frustata"

Torna su
ParmaToday è in caricamento