"Gina era malata di Alzheimer da tempo e non usciva più di casa"

La testimonianza di una negoziante, che ha la sua attività di fianco al palazzo in cui è avvenuto l'omicidio-suicidio: "Non so davvero cosa dire, era lui che si occupava di tutto"

"Gina era malata da tempo di Alzheimer e non usciva più di casa". Poche ore dopo il dramma che ha sconvolto la centralissima via Mazzini a Langhirano, una via piena di negozi ed esercizi commerciali, oltre che una zona residenziale, una negoziante ricorda come i due coniugi, suoi clienti da tempo, ormai non uscivano più insieme, a causa della malattia di lei.

Gino Ziveri, che gestiva un negozio di lampadari, non si vedeva da tempo in giro con la moglie Gina Riccò. Stamattina l'omicidio-suicidio: lui che le spara con una carabina e poi si gettà dal quarto piano. Una notizia che ha sconvolto tutti. "Per quel che so io era una situazione molto difficile e delicata: lei era malata da tempo e non usciva più di casa. Era lui a fare tutto e a gestire la casa. Siamo tutti sorpresi da quel che è successo: non so se la causa di questa tragedia sia proprio quella malattia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basket in lutto: muore la 18enne Alessia Zambrelli

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

Torna su
ParmaToday è in caricamento