"Gina era malata di Alzheimer da tempo e non usciva più di casa"

La testimonianza di una negoziante, che ha la sua attività di fianco al palazzo in cui è avvenuto l'omicidio-suicidio: "Non so davvero cosa dire, era lui che si occupava di tutto"

"Gina era malata da tempo di Alzheimer e non usciva più di casa". Poche ore dopo il dramma che ha sconvolto la centralissima via Mazzini a Langhirano, una via piena di negozi ed esercizi commerciali, oltre che una zona residenziale, una negoziante ricorda come i due coniugi, suoi clienti da tempo, ormai non uscivano più insieme, a causa della malattia di lei.

Gino Ziveri, che gestiva un negozio di lampadari, non si vedeva da tempo in giro con la moglie Gina Riccò. Stamattina l'omicidio-suicidio: lui che le spara con una carabina e poi si gettà dal quarto piano. Una notizia che ha sconvolto tutti. "Per quel che so io era una situazione molto difficile e delicata: lei era malata da tempo e non usciva più di casa. Era lui a fare tutto e a gestire la casa. Siamo tutti sorpresi da quel che è successo: non so se la causa di questa tragedia sia proprio quella malattia". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate per cambiare contratti luce e gas: Federconsumatori mette in guardia gli utenti

  • Paura a Mamiano, auto finisce nel canale e si schianta contro un muretto: gravissimo bimbo di 9 anni

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

  • Incidente in tangenziale, è giallo: bici accartocciata e tracce di sangue ma il ferito non si trova

  • Assicuratore-pusher 37enne gestiva un traffico di marijuana e hashish in Università: quattro arresti

  • Gioca 5 euro e vince 66 milioni di euro: maxi vincita al Superenalotto a Basilicagoiano

Torna su
ParmaToday è in caricamento