Omicidio Tommy, ridotta da 30 a 24 anni la pena ad Antonella Conserva

I giudici della Corte di Appello di Bologna le hanno riconosciuto le attenuanti generiche ma ne hanno confermato la colpevolezza per il concorso nel rapimento del bambino e la morte come conseguenza non voluta

La Corte di Appello di Bologna ha ridotto oggi da 30 a 24 anni la condanna di Antonella Conserva, coinvolta nell'omicidio del piccolo Tommaso Onofri nel 2006. La pena le è stata inflitta per il concorso nel rapimento del bambino e per la morte come conseguenza non voluta. Gli avvocati della difesa ne avevano chiesto l'assoluzione considerando la donna estranea al delitto.
Mario Alessi, ex compagno della Conserva, è invece stato condannato in modo definito all'ergastolo per l'uccisione di Tommy. Le ultime fasi della vicenda giudiziaria di Antonella Conserva hanno visto la sua condanna a 30 anni di reclusione nella sentenza di primo grado e in quella di appello. I giudici hanno riconosciuto alla donna le attenuanti generiche ma ne hanno confermato la colpevolezza per i reati di cui era accusata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Coronavirus: tutti gli aggiornamenti sul nuovo focolaio nella Bassa parmense

Torna su
ParmaToday è in caricamento