Patience e Magdalene uccise con una mannaia?

Il figlio 25enne ha trovato i corpi ed ha avvisato il cugino dopo le 20: erano in una pozza di sangue in sala da pranzo

I corpi di Patience Nfum e della figlia, di appena 11 anni, Magdalene Nyantakyi sono stati ritrovati poco dopo le ore 20 dal figlio di 25 anni Raymond, che è tornato a casa dal lavoro: è infatti metalmeccanico in un'azienda di San Polo. Davanti a lui una scena terribile: i corpi della madre e della sorella si trovavano all'interno della sala da pranzo in una pozza di sangue. Sul luogo del delitto sono arrivati gli uomini della Polizia Scientifica che hanno lavorato per ore per cercare di ricostruire l'accaduto, alla ricerca di particolari utili alle indagini. Il primo punto da sviscerare è l'arma del delitto: come sono state uccise la piccola Magdalene e Patience? L'ipotesi più probabile è che siano state massacrate dall'assassino con una mannaia utilizzata per tagliare la carne. Nelle prossime ore ci saranno più particolari relativi alla ricostruzione della scena del crimine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Coronavirus, Sepe cuore d'oro: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus - Parma piange altri 14 morti, 48 nuovi casi: il totale arriva a 2.365

  • Coronavirus: muore a 60 anni l'attivista dei 5 Stelle Cinzia Ferraroni

  • Coronavirus, Venturi contro Borrelli: "Il 1° maggio a casa? Smettetela di diffondere opinioni senza certezze"

Torna su
ParmaToday è in caricamento