menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

One Billion Rising: ballo collettivo contro la violenza sulle donne

Un ballo collettivo che anche quest'anno ha portato in piazza ragazze, bambine e donne per danzare al ritmo di Break the Chain. Prima del flash mob c'è stata la performance di Isabella Bersellini

Si è svolto anche a Parma, alle ore 16.30 in piazza Garibaldi a Parma il flash mob 'One Billion RIsing' in contemporanea ad altre città e paesi nel mondo contro la violenza sulle donne. Un ballo collettivo che anche quest'anno ha portato in piazza ragazze, bambine e donne per danzare al ritmo di Break the Chain. Prima del flash mob c'è stata la performance di Isabella Bersellini.

 

One Billion Rising è il flash mob internazionale ideato dalla drammaturga e attivista femminista Eve Ensler che è tornato nelle piazze italiane per il quarto anno consecutivo. La rivoluzione si intensifica: questo il titolo originale dell’iniziativa, con cui si richiede un cambiamento strutturale per fermare tutte le forme di violenza contro le donne e le bambine. Secondo una ricerca delle Nazioni Unite, una donna su tre sul pianeta sarà picchiata o stuprata nel corso della vita: un miliardo di donne e bambine. La danza liberatoria di One Billion Rising mira a riempire le strade di donne che liberamente decidono di reagire e insorgere contro la violenza. I centri del Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna scendono in piazza per affermare con chiarezza che la violenza non è né un destino né una condanna per le donne, ma un problema maschile che andrebbe affrontato con misure specifiche e un sostegno concreto e reale ai centri che da anni lavorano per contrastare il fenomeno della violenza.“
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 84 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento