One Billion Rising: centinaia di donne ballano in piazza Garibaldi

E' durato poco meno di venti minuti il flash mob che si è svolto contemporaneamente in tantissime città in tutto il Mondo. Anche Parma ha dato il suo contributo: tanti i partecipanti e i cittadini incuriositi

Centinaia di persone in piazza Garibaldi per One Billion Rising, il Flash Mob planetario contro la violenza sulle donne. E' durato poco meno di venti minuti il flash mob che si è svolto contemporaneamente in tantissime città in tutto il Mondo. La coreografia è stata provata negli ultimi giorni: ragazze e donne di tutte le età hanno comunicato attraverso il mezzo artistico della danza. Mai più femminicidi, ma più violenza maschile contro il corpo della donna. Anche Parma ha dato il suo contributo in questa giornata che verrà ricordata a lungo.

VIDEO: IL FLASH MOB IN PIAZZA GARIBALDI


La mobilitazione è partita da un'appello dell'attivista Eve Ensler. Ecco l'inizio. "Sono stanca della cultura dello stupro, della mentalità dello stupro, delle pagine di Facebook pro stupro. Sono stanca delle milioni di persone che firmano quelle pagine con i loro veri nomi senza vergognarsi. Sono stanca delle persone che domandano il loro diritto allo stupro su quelle pagine, appellandosi alla libertà di parola o giustificandisi con la frase "E' solo un gioco".

One billion rising, Paci: "Segnale per dire 'no' alla violenza sulle donne"
L'evento a livello mondiale a cui il Comune di Parma aderisce, 'One Billon Rising. Dance, Strike, Rise' vede la partecipazione di numerose associazioni: Centro antiviolenza, Casa Maternità Gaia le ostetriche, Associazione Futura, scuola di danza Era Acquario, Ambrose compagnia e come cittadini Elisa Barbieri e Marina Meiko Tozzo, un "bellissimo momento di aggregazione tra diverse associazioni messe insieme per dare voce, colore e movimento a questa giornata", sottolinea la vicesindaco Nicoletta Paci.

Un flash mob con la canzone 'Break the chain' a cui è seguito un secondo evento, patrocinato dal Comune, all'Auditorium Toscanini di via Cuneo, un concerto a tre voci femminili organizzato da Casa Maternità Gaia e Associazione Futura. "Si tratta di un evento gioioso - spiega Samuela Frigeri, centro anti violenza - balleremo per parlare di quante donne violate si contano in un mese e in un anno, per esprimere la nostra ferma posizione contraria sulla situazione in atto, nell'intento di sensibilizzare l'attenzione di tutti, in particolare degli uomini, che vogliamo numerosi all'evento come segnale di appoggio e responsabilità".


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/one-billion-rising-parma-14-febbraio-2013-comune.html
Leggi le altre notizie su: https://www.parmatoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ParmaToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento